facebook twitter rss

A Belluno la nona sinfonia della Videx

SERIE A3 - Successo di stagione numero nove per la banda di coach Ortenzi, maturato al termine di un match tosto, al cospetto di un avversario che ha messo a dura prova Vecchi e compagni, nella circostanza abili a reagire nei momenti più complicati ed a trovare la chiave di volta del gioco sino all'hurrà del quarto set
Print Friendly, PDF & Email

BELLUNO – La banda di coach Ortenzi scioglie il gelo di Belluno e fa suo un match tosto contro un avversario che ha messo a dura prova Vecchi e compagni, abili a reagire nei momenti più complicati della partita ed a trovare puntualmente la chiave di volta del gioco.

Padroni di casa in campo con Maccabruni-De Santis, Graziani e Ostuzzi laterali, Piazzetta e Mozzato al centro e Martinez libero.

Tra i marchigiani confermato Cascio in diagonale con Marchiani, Vecchi-Mandolini schiacciatori, Cubito e Focosi al centro e Romiti a governo della difesa.

IL TABELLINO

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO 1: Piazzetta 3, Gionchetti, Martinez (L1), Maccabruni 6, De Santis 9, Della Vecchia, Graziani 15, Mozzato 9, Milani 1, Ostuzzi 7, Paganin 2, Guolla ne, Pierobon ne. All. Poletto

VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Cubito 5, Vecchi 27, Focosi 8, Pison ne, Cascio 13, Nielsen ne, Lanciani, Mandolini 14, Perini ne, Marchiani 1, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi

ARBITRI: Sessolo e Lorenzin

PARZIALI: 18–25; 25–23; 21–25; 17-25

NOTE: Belluno: 22 errori in battuta, 2 ace, 12 muri vincenti, 59% in ricezione (30% perf), 40% in attacco. Grottazzolina: 17 errori in battuta, 5 ace, 16 muri vincenti, 62% in ricezione (27% perf), 52% in attacco

LA CRONACA

Fase iniziale di studio tra le due formazioni con capitan Vecchi che rompe presto gli equilibri, apre ad un break da quattro segnature e spinge coach Poletto a sospendere il gioco (7-11). Belluno prova a mettere pressione dai nove metri ma gli ospiti sono abili a disinnescare il servizio dei locali e ad allungare con il muro di Marchiani prima ed il diagonale di Vecchi poi (13-20). Focosi consegna ai suoi ben sette palle set e Mandolini archivia il primo atto della sfida (17-25).

Dopo una buona partenza degli ospiti Belluno cambia marcia. Maccabruni va a segno dai nove metri e trova il +2 (6-4) mentre Piazzetta e Ostuzzi legittimano il vantaggio sino in fase centrale di set (17 pari). La gara è aperta, Grottazzolina fatica ad imporsi come nel set precedente e si aggrappa al capitano che per due volte porta avanti i suoi (20-21). A scuotere il parziale però ci pensa Graziani con l’ace che riporta Belluno avanti e costringe coach Ortenzi a sospendere il gioco. Adesso i palloni cominciano a scottare ed il break di Graziani sposta definitivamente gli equilibri portando i veneti a +3 (24-21). Vecchi fa e disfà dai nove metri e Belluno pareggia i conti (25-23).

Adesso la gara si fa ancor più vivace. Vecchi va a segno prima della palla out di De Santis che vale il +2 ospite ma il solito Graziani la riprende con un preciso diagonale prima del blocco a muro su Mandolini (13-12). De Santis imita il compagno di squadra colpendo prima in pallonetto e fermando poi a rete un ispiratissimo Vecchi (17-16). Il turno al servizio dell’opposto bellunese però non è efficace quanto quello successivo del capitano di Grottazzolina che fa centro prima del muro vincente di Cascio (18-21). Belluno è poco precisa al servizio e la Videx ne approfitta preservando il distacco sino al fallo di posizione dei locali che restituisce un set di vantaggio alla banda di Ortenzi (21-25).

Coach Poletto apre il quarto set schierando al centro Paganin al posto di Piazzetta ed il capitano bellunese esordisce con il muro vincente a danno di Cascio per il momentaneo vantaggio locale (8-7). Il motore dei padroni di casa viaggia al massimo dei giri ma la Videx ne ha di più e allunga con il servizio ficcante di Mandolini (12-14). Il timeout dei veneti arriva puntale ma gli ospiti continuano a spingere con Vecchi e trovano il +5 con il muro vincente di Cascio su De Santis (14-19). Il ritorno dei locali spinge coach Ortenzi al timeout preventivo che anticipa il lapidario break di un Riccardo Vecchi monumentale (27 punti, 3 ace, 4 muri vincenti, 57% in attacco). Mandolini consegna ai suoi la bellezza di sette matchball mentre sul pallone a rete di Ostuzzi si materializza il nono successo stagionale (17-25).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti