facebook twitter rss

Stella al merito del lavoro per Marcello Brandetti

MONTE RINALDO - Ieri la premiazione in prefettura alla presenza del sindaco Gianmario Borroni e dell'imprenditrice Graziella Ciriaci titolare del salumificio in cui Brandetti ha lavorato per oltre 30 anni.
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Graziella Ciriaci, Marcello Brandetti e il sindaco Gianmario Borroni

Stella al merito del lavoro per Marcello Brandetti di Monte Rinaldo. Impegno e dedizione al lavoro lo contraddistinguono da sempre.

Ieri nella sala della Prefettura di Fermo, il prefetto Vincenza Filippi ha consegnato le Stelle al merito del lavoro nel Fermano. Tra i premiati anche Marcello Brandetti di Monte Rinaldo. Perizia, laboriosità e buona condotta morale: sono queste le caratteristiche dei nuovi Maestri del lavoro che dopo aver ricevuto il conferimento della nomina dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, hanno ricevuto la Stella al merito del lavoro da parte del prefetto Filippi.

Oltre al sindaco di Monte Rinaldo, Gianmario Borroni, e all’imprenditrice Graziella Ciriaci, titolare dell’omonimo salumificio in cui Brandetti ha lavorato con dedizione per oltre 30 anni,  erano presenti anche il console Amilcare Brugni della federazione dei Maestri del lavoro d’Italia, consolato interprovinciale di Fermo e Ascoli Piceno, ed il direttore dell’Ispettorato territoriale del Lavoro, il dottor Pierluigi Rausei.

“Orgoglioso e grato per la dedizione e l’impegno con cui il nostro concittadino Marcello Brandetti si è impegnato nel mondo del lavoro – dice il sindaco Gianmario Borroni – anche nel corso di questo particolare periodo storico e per tale motivo – continua il sindaco – porto i miei complimenti e quelli dell’intera amministrazione comunale a Marcello e alla sua famiglia”.

Visibilmente orgogliosa anche l’imprenditrice Graziella Ciriaci che può vantare un’altra Stella al merito del Lavoro nella sua azienda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti