facebook twitter rss

Green pass a tutti gli studenti, il deciso “no” della Lega

CORONAVIRUS - Presa di posizione degli assessori regionali all'Istruzione Giorgia Latini («basta discriminazioni, le istituzioni pensino ad azioni concrete») e alla Sanità Filippo Saltamartini («gli impianti di ventilazione meccanica efficaci contro i contagi») e Riccardo Augusto Marchetti commissario regionale del partito («si crea allarmismo fuori luogo nelle famiglie»)
Print Friendly, PDF & Email

 

«Anziché inventarsi nuove misure restrittive le istituzioni, a due anni dallo scoppio della pandemia, le istituzioni dovrebbero preoccuparsi di trovare soluzioni concrete». Tuona la Lega e lo fa coon l’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini dopo la proposta di questi giorni di estendere il green pass anche agli alunni delle scuole elementari, medie e superiori.

Gli assessori Filippo Saltamartini e Giorgia Latini

«Prima di chiedere ulteriori sforzi ai cittadini e alle famiglie, le istituzioni devono assicurare alle persone di aver fatto tutto il possibile. Soprattutto in relazione alla possibilità di vaccinare o tamponare i più piccoli ogni 48 ore, credo sia giusto mettere in campo azioni contro i contagi. La lettera-appello firmata da alcuni sindaci contrasta con questa logica collaborativa delle amministrazioni pubbliche».

«La Regione Marche – aggiunge l’assessore – in questo anno di governo anziché chiedere alle famiglie di vaccinare i propri figli, correndo il rischio di discriminare i più piccoli lasciandoli a casa, ha proceduto all’installazione di impianti di ventilazione meccanica controllata in 170 scuole, 1.500 aule, coinvolgendo 24.000 studenti, per un investimento di 9 milioni di euro che prevede anche l’installazione di sanificatori dell’aria – spiega la Latini – altri fondi saranno stanziati nel bilancio di previsione. Dobbiamo chiederci che cosa possiamo fare per i cittadini anziché partire col piede sbagliato e chiedere ai cittadini di fare qualcosa per noi. Forse, tuttavia, interessa più la popolarità che può venire da questi argomenti che la necessità di evitare le lezioni in dad e tutelare la sicurezza dei ragazzi».

Riccardo Augusto Marchetti

Gli fa eco il commissario della Lega Marche, l’onorevole Riccardo Augusto Marchetti: «L’obbligo di green pass per gli studenti, oltre a creare allarmismi fuori luogo nelle famiglie, rischia di generare una discriminazione tra i ragazzi e questo è inaccettabile. Stiamo lavorando per garantire un progressivo ritorno alla normalità, e tutelare gli studenti è una nostra priorità. Le Marche hanno fatto strada in questa direzione con gli investimenti per la ventilazione: un’esperienza che va capitalizzata e allargata».

La conclusione è dell’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini: «Gli impianti di ventilazione meccanica controllata sono un presidio contro la diffusione del virus. Laddove sono stati installati hanno dimostrato di essere uno strumento efficace contro i contagi. Procediamo in questo senso per evitare le quarantene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti