facebook twitter rss

La giunta Loira approva l’esecutivo di piazza Mentana: parte l’iter per la realizzazione dell’opera da mezzo milione di euro

PORTO SAN GIORGIO - “La prossima estate – dichiara il sindaco Nicola Loira – i cittadini ed i turisti potranno riappropriarsi appieno di uno spazio storico e caratteristico della nostra città."
Print Friendly, PDF & Email

 

Il 2021 si chiude con l’approvazione del progetto esecutivo di piazza Mentana. La Giunta comunale compie l’ultimo atto deliberativo per la riqualificazione dell’area dopo averricevuto nei mesi scorsi l’autorizzazione della soprintendente Marta Mazza per l’esecuzione dell’intervento: “Le caratteristiche delle opere previste sono da ritenersi ammissibili in rapporto alle vigenti norme sulla tutela dei beni culturali”, scrisse la Direzione regionale.

“La prossima estate – dichiara il sindaco Nicola Loira – i cittadini ed i turisti potranno riappropriarsi appieno di uno spazio storico e caratteristico della nostra città. Sarà ampiamente riqualificato nel verde, nell’illuminazione con una precisa valorizzazione del monumento ai Caduti secondo quelli che sono stati gli indirizzi dell’Amministrazione comunale, osservando le prescrizioni ed i suggerimenti dettati dalla Soprintendenza tesi a conservare le caratteristiche storiche ed architettoniche del luogo. Con l’intervento che vedremo a piazza Mentana si chiude un percorso di riqualificazione che ha interessato tra gli altri, negli ultimi anni, piazza Matteotti, Bambinopoli e i giardini storici di viale Cavallotti”.

Il piano di intervento prevede:

– il nuovo sistema di illuminazione, con l’installazione di apparecchi illuminanti in grado di fornire luce sia al percorso interno che ai tratti limitrofi;

– il restauro e l’illuminazione del monumento ai Caduti;

– il rifacimento dei percorsi interni alla piazza con tratto centrale pavimentato di collegamento tra via XX Settembre ed il monumento;

– la realizzazione lungo l’intero perimetro della piazza di un marciapiede della larghezza di 150 centimetri in massetto contenuto da apposita cordonatura di travertino e rivestimento con lastre di pietra Apricena;

– la demolizione delle opere in calcestruzzo, dei cordoli perimetrali, delle cunette e rialzo delle quote interne;

– la realizzazione di una ulteriore “contro seduta” rispetto a quella esistente nella zona est;

– lavori nei pressi della fontana della conchiglia con l’eliminazione del rinterro;

– la rimozione delle essenze arboree in precarie condizioni di stabilità e nuove piantumazioni in modo da non ostacolare la vista del monumento e favorire ampia visibilità dalla ferrovia al mare. E’ previsto l’uso del Leccio e della Morus Platanifonia;

– interventi sul verde, con bordature in linea con il resto della pavimentazione e aiuole delimitate da un cordolo di travertino.

Nel mese di gennaio partiranno le procedure per l’appalto dell’intervento. L’inizio dei lavori è previsto per il mese di febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti