facebook twitter rss

Volano i contagi nelle Marche 1.707 nelle ultime 24 ore, 7 decessi: nel Fermano 416 nuovi casi, il secondo dato più alto in regione

I DATI della pandemia -Per quanto riguarda le persone positive che sono morte, si tratta di un uomo di 80 anni di Montecosaro, di un 82enne di Altidona, di un 74enne di Fermo, un 82enne di Jesi, una 88enne di Pergola, una 89enne di Senigallia, un 89enne di Fano. Secondo il Bollettino del Servizio sanità avevano tutti delle patologie pregresse.
Print Friendly, PDF & Email

Sette morti nelle Marche e reparti ospedalieri che continuano a vedere crescere il numero dei ricoverati. Con una persona in più rispetto a ieri in terapia intensiva la percentuale dell’occupazione di posti letto sale al 17% (il limite per la zona arancione è del 20%). Sei in più le persone in Area medica che ora sono 218 con il 22,2% dei posti letto occupati (in questo caso il limite per la zona arancione è del 30%). Nei pronto soccorso sono 35 le persone ricoverate.

Per quanto riguarda le persone positive che sono morte, si tratta di un uomo di 80 anni di Montecosaro, di un 82enne di Altidona, di un 74enne di Fermo, un 82enne di Jesi, una 88enne di Pergola, una 89enne di Senigallia, un 89enne di Fano. Secondo il Bollettino del Servizio sanità avevano tutti delle patologie pregresse.

Ancora un record di contagi nelle Marche: nelle ultime 24 ore ne sono stati riscontrati 1.707. Con il tasso cumulativo di casi ogni 100mila abitanti che ha sfondato quota 423. Sono i dati dell’Osservatorio epidemiologico regionale, dopo l’esame di 13.348 tamponi: 9.165 nel percorso nuove diagnosi e 4.273 nel percorso guariti. L’incidenza dei positivi è dunque al 18,6%.

La provincia che ha fatto registrare più contagi è Ancona (560), seguono: Fermo (416), Pesaro-Urbino (198), Macerata (192), Ascoli (181), 160 da fuori regione. Di questi, 303 casi sono stati riscontrati tra under 18, 217 nella classe 19-24 anni, 581 tra 25-44 anni, 351 tra 45-59 anni, 131 tra 60 e 69 anni, 124 tra over 70. I sintomatici sono 307.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti