facebook twitter rss

Piazza Mentana, scontro tra Lega e Pd. Senzacqua: “Con il cantiere aperto a primavera danni per il commercio”

PORTO SAN GIORGIO - Botta e risposta tra Pd e Lega sul progetto di riqualificazione di piazza Mentana. "Gli operatori commerciali e turistici si ritroveranno con un cantiere aperto a Pasqua, in un periodo fondamentale per il rilancio commerciale dopo una inverno disastroso" l'accusa del capogruppo del carroccio, Fabio Senzacqua, all'Amministrazione Loira.
Print Friendly, PDF & Email

Botta e riposta tra Pd e Lega. Motivo del contendere il progetto di piazza Mentana. Dopo l’uscita del capogruppo dem, Giacomo Clementi in risposta alla Lega, l’esponente del Carroccio, Fabio Senzacqua, torna a gamba tesa sulla questione. “Comincio a pensare che il capogruppo del Pd Giacomo Clementi soffra e non poco l’opposizione politica della Lega al punto che l’impeto gli ha fatto sfuggire il vero contenuto del comunicato stampa su piazza Mentana” scrive Senzacqua.

“Mi sono fatto portavoce della preoccupazione oggettiva degli operatori che, oltre a non conoscere il progetto esecutivo approvato dalla giunta a fine anno, si ritroveranno un cantiere a Pasqua, per la festa di San Giorgio, il ponte del 25 aprile e l’inizio dell’estate, periodi commerciali fondamentali dopo questa disastrosa invernata. Danni alle attività e disagi per gli avventori che per Clementi e il Pd sono secondari rispetto alla bramosa voglia di tagliare nastri prima delle elezioni” scrive ancora il capogruppo della Lega rivolgendosi al consigliere dem. “Il Pd governa questa città dal 2012 (non dal 2017) e in nessuno dei programmi di mandato c’è scritto “rifacimento di piazza Mentana” tanto che nel 2020, quando vi siete trovati tra le mani il gruzzoletto degli standard urbanistici, di guerre ce ne sono state in maggioranza e nel Pd stesso. O te l’hai dimenticate le uscite sulla stampa del consigliere Ciabattoni o del presidente del consiglio Catalini? E addirittura chi voleva che parte di quei 500 mila euro fossero spesi anche per la riqualificazione di piazza Gaslini? Se eravate d’amore e d’accordo sulla bontà del progetto perché siete arrivati a fine anno per approvarlo in maniera definitiva visto che il parere della Sovrintendenza era arrivato prima delle ferie estive?”.
Per la Lega, quindi, l’Amministrazione Loira non avrebbe costruito il futuro in 10 anni di governo “anzi azzerato come col cambio di destinazione d’uso delle strutture alberghiere. Dando una letta al programma elettorale ci si accorge che via Solferino, lungomare, Excelsior, pedonalizzazione del centro, ex fornace Branella e tanti altri ancora, come lo sportello Europa, sono temi che sono rimasti tali e quali al 2012 quando è iniziata l’era Loira”.

S.R.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti