facebook twitter rss

TRAGEDIA IN MONTAGNA Scivola dal sentiero per 300 metri, muore il 34enne elpidiense Jonathan Strappa

LA TRAGEDIA tra il Rifugio del Fargno e Pintura di Bolognola. I soccorsi hanno lavorato 7 ore per raggiungere l’uomo. Era con una coetanea che si è salvata aggrappandosi all’erba ed è stata subito recuperata
Print Friendly, PDF & Email

La vittima, Jonathan Strappa

di Giorgio Fedeli e Marco Cencioni

Tragedia in montagna, un ragazzo e una ragazza di Porto Sant’Elpidio sono scivolati in un precipizio mentre stavano percorrendo un sentiero tra il rifugio del Fargno e Pintura di Bolognola. E purtroppo per il 34enne Jonathan Strappa non c’è stato nulla da fare: è morto a causa dei traumi e delle lesioni riportate dopo una caduta di circa 300 metri.

Salva la ragazza che si è aggrappata all’erba sottostante al dirupo, scivolando solo per una ventina di metri. E stata recuperata dai vigili del fuoco e dal Soccorso alpino e trasportata in ambulanza al pronto soccorso di Camerino, in condizioni non gravi ma in stato di forte choc.

Il corpo di Strappa è stato recuperato circa sette ore dopo l’accaduto.

“Non esistono parole idonee per descrivere questa tragedia. Uno splendido ragazzo della nostra città ci ha lasciato troppo presto. Da parte di tutta la città di Porto Sant’Elpidio le più sentite condoglianze alla famiglia, agli affetti più stretti ed ai tanti amici per la scomparsa Jonathan”, il cordoglio del sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci.

Jonathan Strappa, infatti, si diceva, era originario di Porto Sant’Elpidio. Negli ultimi anni aveva lavorato come tecnico di assistenza presso clienti, su diverse piattaforme digitali in svariati ambienti produttivi ed industrialo, per lo più legati al mondo della stampa. Ha lavorato come tecnico per macchine da stampa e taglio digitale, manutenzione tecnica, impiantistica ed istallazione, servizio assistenza clienti.

“Nel primo pomeriggio la stazione di Macerata del Soccorso Alpino e Speleologico è stata chiamata per un escursionista, 34 anni di Porto Sant’Elpidio, apparentemente scivolato con una ragazza sul sentiero che collega Pintura col rifugio del Fargno. L’elisoccorso di stanza nella base di Fabriano, è decollato e ha raggiunto il target ma, a causa delle correnti d’aria presenti in zona, non è riuscito a vericellare il tecnico del Soccorso Alpino se non sulla strada soprastante il punto della caduta. Purtroppo la scivolata di oltre 300 metri ha avuto per il ragazzo un esito fatale mentre la sua fidanzata ha riportato solo alcune contusioni e, soccorsa da alcuni alpinisti che rientravano sullo stesso sentiero, è stata presa in consegna dalle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico di Macerata e Montefortino convergenti sul posto da direzioni diverse.
La salma del ragazzo è stata trasportata in serata a Pintura dagli stessi operatori tramite barella portantina dopo che né l’elisoccorso del 118 né l’elicottero del Vigili del Fuoco sono riusciti a vericellare il corpo per la persistente presenza di correnti d’aria avverse. Il sentiero in questione risulta in molti tratti completamente innevato e il gelo che si forma su quel versante esposto a nord, non ha lasciato scampo ai due malcapitati che, sprovvisti di ramponi, non sono riusciti ad attraversare in sicurezza uno dei canali che poi li ha traditi. Prendiamo purtroppo spunto da questa triste vicenda – concludono dal Cnsas – per rimarcare oltremodo che, sottovalutare i rischi che si possono correre in ambiente impervio, espone ad elevatissime probabilità di infortunio con conseguenze a volte fatali. Ai familiari del ragazzo le nostre più sentite condoglianze”.

“I Vigili del fuoco sono intervenuti nel primo pomeriggio di oggi in località Fargno nel Comune di Bolognola – la ricostruzione dei pompieri del comando di Macerata – per soccorrere due escursionisti che sono caduti in un dirupo. A causa delle avverse condizioni meteo il recupero delle due persone è stato effettuato dalla squadra di Camerino in collaborazione con il personale Cnsas (Soccorso Alpino), utilizzando tecniche Saf (Speleo Alpino Fluviale). I due escursionisti sono stati successivamente trasportati presso una piazzola di sosta dove ad attenderli vi erano i sanitari del 118 che purtroppo constatavano il decesso di uno dei due ragazzi. Sul posto anche i Carabinieri di zona”.

 

Scivola durante l’escursione, interviene l’elicottero

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti