facebook twitter rss

Digitale, senza confini e scalata sulle presenze. Il crescendo del turismo 2021 con l’assessore Cerretani

FERMO - L'assessora fermana tira le somme di un anno di turismo. Dalla spiaggia all'apertura al territorio, dalla collaborazione con Tipicità e Itet al convegno 'Futuro Turismo' passando per il portale visitfermo.it
Print Friendly, PDF & Email

Annalisa Cerretani

Con il 2021 ormai alle spalle, per l’assessore al turismo di Fermo, Annalisa Cerretani, è tempo di tirare le somme di un anno di successi e obiettivi centrati per la città. “Come non ricordare, all’inizio di questo report, che Fermo – sottolinea la Cerretani – ha conquistato il quarto posto nelle Marche per presenze turistiche nei primi nove mesi dell’anno passato. I flussi infatti, registrati da gennaio a settembre 2021 dall’Osservatorio Regionale del turismo (i dati regionali relativi a tutto il 2021 non sono ancora disponibili), hanno censito dati molto positivi (da gennaio a settembre 2021 erano state registrate a Fermo 623 mila presenze, ovvero il numero delle notti trascorse nelle strutture ricettive e circa 70 mila arrivi, ovvero il numero dei clienti ospitati nelle strutture ricettive, con un incremento nel 2021 di circa il 50% di arrivi e l’85% di presenze) tanto da attestare la città di Fermo quarta nella graduatoria marchigiana, appena dietro a Comuni che vantano, ad esempio, un turismo balneare storico come Senigallia, San Benedetto e Numana. Dati sulle presenze nei primi nove mesi del 2021 che hanno fatto risalire Fermo dal settimo posto regionale, in cui si trovava nel 2020, al quarto. Un risultato straordinario che non è un punto di arrivo su cui cullarsi ma sempre un punto di partenza, uno stimolo a fare di più e ancora meglio”.

Un risultato che ha visto nel corso del 2021 anche altre diverse azioni portate avanti per potenziare, migliorare e implementare politiche turistiche per Fermo. “Ecco allora che dopo mesi e mesi di duro lavoro, anche un altro obiettivo principe che ci eravamo prefissati per il 2021 è stato portato a casa. Fermo città capoluogo ha un suo portale turistico Top: visitfermo.it. E come? Con un team preparato professionalmente e responsabilmente che ho fortemente voluto in house senza appalti e questo è stato certamente vincente. Non posso pertanto non ringraziare tutti i membri del mio team a partire dall’Ufficio Turismo, il dirigente Saturnino Di Ruscio, Letizia Cesetti e Deborah Dorotei, i collaboratori esterni che sono stati personalmente da me coinvolti su un progetto ambizioso e sfidante. Ci siamo concentrati su questo ed è stato un lavoro importante sotto tutti i punti di vista.
Mentre i professionisti del marketing e del digitale lavoravano alacremente al progetto, io stessa ho passato giorni e giorni con gli operatori turistici: albergatori, associazioni di B&B, villaggi vacanza, stabilimenti balneari, agricamping, tour operator ecc.. Senza di loro, senza la loro esperienza storica e vissuta sul campo non ce l’avrei mai fatta ed è per questo che vivamente li voglio ringraziare. Mi hanno sempre accolta, gratificata, consigliata in un anno cosi delicato e soprattutto il primo per me da assessore. Grazie a loro non mi sono mai sentita sola. Con loro un lavoro certosino, per inserimento dati e archivio fotografico per il nuovo portale, ma soprattutto un costante confronto su quanto fatto e quanto, tanto ancora da fare.

Numerose le campagne on line ed off line che in modo sistematico si sono susseguite grazie ad un attento piano editoriale. Abbiamo messo a sistema anche un lavoro con i nostri ragazzi del servizio civile che hanno messo a nostra disposizione la loro professionalità, una ragazza specializzata in fotografia ed una laureata in lingue dedita alle traduzioni in lingua. Messo a terra anche un nuovo approccio di alternanza Scuola-Lavoro con l’Itet nell’attività di accoglienza agli eventi dei mesi estivi”.

Abbiamo inaugurato la stagione balneare in un anno di pandemia – ricorda la delegata al turismo – all’insegna della sicurezza e accessibilità delle spiagge e su questo tema che mi sta a cuore siamo solo all’inizio.
Abbiamo studiato tanto il turismo sportivo green che questa epoca ci richiede di vivere necessariamente e ciò porterà dei frutti sul bike turism e non solo per un ampliamento dell’offerta con espertissimi collaboratori.
Abbiamo messo le basi anche per un’offerta nuova tra la costa e la montagna con protocolli di intesa che daranno vita a forti collaborazioni con altri Comuni specialmente dell’entroterra. Sempre forte la collaborazione con Tipicità fiore all’occhiello per rapporti nazionali ed internazionali preziosissimi che hanno visto anche nel 2021 con l’edizione phigital numeri importanti. Dodici mesi faticosi nel 2021 ma tanto tanto intensi e pieni di energia che hanno visto il picco di soddisfazione a novembre scorso nel convegno ‘Futuro Turismo’ e nel video emozionale dedicato alla Città di Fermo. L’obiettivo è quello di far sì che Fermo ed il Fermano, grazie a questo appuntamento che ogni anno verrà ripetuto, diventino punto di riferimento della regione Marche per di volta in volta fare il punto sul lavoro svolto e da fare in tema di turismo. Concludo con una frase di una canzone a cui tengo tanto perché dopo aver parlato delle azioni svolte nell’anno ormai passato uno sguardo al prossimo va certamente dato: ‘L’anno che sta arrivando tra un anno passerà noi ci stiamo già preparando ed è questa la novità‘”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti