facebook twitter rss

Sviluppo Europa Marche: Andrea Santori nel nuovo cda

LA TERNA di “Svem” è composta dal titolare della Santori Pellami di Monte Urano oltre che da Monica Mancini Cilla di Maltignano e Tablino Campanelli di San Benedetto
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Santori

La giunta della Regione Marche ha designato oggi, lunedì 3 gennaio, i tre componenti del Consiglio di Amministrazione di “Sviluppo Europa Marche” (Svem) sulla base di quanto previsto dagli articoli 8 e 17 dello statuto della società.

Tra questi, verrà a sua volta nominato dall’assemblea dei soci il presidente. I tre componenti sono: Monica Mancini Cilla, Tablino Campanelli e Andrea Santori.

Tablino Campanelli

Monica Mancini Cilla, laureata in Scienze Politiche con un master in diritto europeo, è anche titolare di “Radio LatteMiele” nonché vicesindaco di Maltignano. Anche Tablino Campanelli e Andrea Santori sono due noti imprenditori: il primo di San Benedetto (Opi Estintori), il secondo di Monte Urano (Santori Pellami).

Il Consiglio d’Amministrazione è composto da tre membri, di cui almeno uno a rappresentanza del socio maggioritario, quindi della Regione.

Monica Mancini Cilla

La società a responsabilità limitata “Sviluppo Marche” (Svim) è stata trasformata lo scorso anno in “Sviluppo Europa Marche Srl” (Svem) con una legge regionale che definisce la composizione, le competenze e il funzionamento della nuova società a capitale interamente pubblico e che opererà prevalentemente a favore della Regione e di eventuali soci pubblici, che potranno essere gli enti locali, le Università e le altre forme associative tra enti pubblici.

La principale funzione della Svem è di elaborare e attuare progetti di sviluppo territoriale, nazionali e regionali, derivanti dall’Unione Europea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti