facebook twitter rss

Cna, per l’artigianato marchigiano in arrivo fondi regionali

FERMANO - Oltre 4,5 milioni di euro destinati alla tutela, sviluppo e promozione della laboriosità del territorio, così come spiegato da Roberto Romagnoli, direttore della filiale fermana di Uni.Co Confidi ed Alessandro Migliore, direttore dello sportello di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

 

Il direttore della Cna di Fermo, Alessandro Migliore. In copertina Roberto Romagnoli, al vertice della filiale fermana di Uni.Co Confidi

La Regione Marche ha deliberato risorse per oltre 4 milioni e mezzo di euro destinate alla tutela, allo sviluppo e alla promozione dell’artigianato marchigiano.

Le misure interesseranno interventi come digitalizzazione, ammodernamento strutturale, acquisto di macchinari, commercializzazione, oltre a numerose altre tipologie di investimento. “Siamo in attesa dei decreti attuativi – riferisce Roberto Romagnoli, direttore della filiale fermana di Uni.Co Confidi – con cui saranno resi noti tempi e modulistica per la presentazione delle domande. Le risorse sono state ripartite in otto diverse misure, quattro destinate all’artigianato marchigiano e altre quattro specifiche per l’artigianato artistico tipico e tradizionale, con l’obiettivo di finanziare, con contributi a fondo perduto dal 50 all’80%, la creazione di nuove imprese e gli investimenti di sviluppo per le imprese esistenti”.

“Si tratta di un’azione importante – dichiarano Romagnoli e il direttore Cna Fermo, Alessandro Migliore – apprezziamo il lavoro svolto dalla Regione Marche e l’attenzione ad un settore vitale per l’economia del territorio. Il sostegno agli investimenti porta con sé la prospettiva dell’aumento di competitività per le imprese, fondamentale per la sopravvivenza delle stesse in uno scenario economico delicatissimo”.

Le misure per l’artigianato marchigiano deliberate dalla Regione Marche prevedono interventi per nascita e sviluppo di nuove imprese artigiane e dell’artigianato digitale; digitalizzazione, riorganizzazione e modernizzazione dei processi produttivi aziendali; ammodernamento strutturale e tecnologico; promozione dei settori produttivi. Le misure per l’artigianato artistico tipico e tradizionale riguardano interventi ammodernamento, ristrutturazione, ripristino e mantenimento laboratori; acquisto di macchinari, brevetti e recupero attrezzature non reperibili sul mercato; commercializzazione dei prodotti; promozione. Per informazioni relative ai bandi in arrivo è possibile contattare gli uffici della Cna di Fermo al numero 0734600288.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti