facebook twitter rss

Il cane azzanna un ragazzino alla coscia, padrone denunciato per omissione di soccorso e lesioni personali colpose

MONTEGRANARO - I carabinieri della stazione cittadina, in pochissimo tempo, sono riusciti ad identificare il proprietario di un cane che, lasciato libero senza guinzaglio in un parco della città, aveva azzannato alla coscia un ragazzino trasportato al Pronto soccorso con una ferita giudicata guaribile in 15 giorni
Print Friendly, PDF & Email

Carabinieri di Fermo sempre presenti sul territorio: trovato e denunciato un uomo per omissione di soccorso, lesioni personali colpose ed omessa custodia di animali dopo che il suo cane ha azzannato un ragazzino a una gamba.

I carabinieri di Montegranaro, in pochissimo tempo sono riusciti ad identificare il proprietario di un cane che, lasciato libero senza guinzaglio in un parco della città, aveva azzannato alla coscia un ragazzino del luogo. I fatti, nella ricostruzione fornita proprio dall’Arma: l’altra sera, un ragazzino del luogo, mentre passeggiava all’interno di un parco di Montegranaro, è stato raggiunto da un cane di grossa taglia lasciato libero senza guinzaglio, il quale lo ha azzannato alla coscia. Il proprietario dell’animale, probabilmente accortosi di quanto accaduto, dopo aver richiamato l’animale ed averlo assicurato con il guinzaglio, anziché intervenire per fornire assistenza al giovane, si era allontanato dal luogo facendo perdere le proprie tracce. Alcuni testimoni dell’accaduto, intervenuti in soccorso del ragazzino, hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza i cui sanitari, dopo aver constatato le lesione presenti sulla coscia del ragazzo, lo hanno trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale di fermo, dove è stato visitato e gli è stata riscontrata una ferita lacero-contusa da morso, e poi giudicato con prognosi di 15 giorni.

I militari dell’Arma, in pochissimo tempo però, anche grazie alla perfetta conoscenza del territorio, hanno individuato il proprietario dell’animale. Si tratta di un uomo di circa 50 anni del luogo che, posto di fronte alle proprie responsabilità, ha ammesso gli addebiti esternando immediatamente la volontà di voler risarcire il giovane infortunato. Per lui comunque è scattato il deferimento alla Procura della repubblica di Fermo perché ritenuto responsabile di omissione di soccorso e lesioni personali colpose, cui si è aggiunta la violazione amministrativa di omessa custodia di animali.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti