facebook twitter rss

«Antenne, cerchiamo chiarezza nella norma a tutela del territorio», l’amministrazione incontra la compagnia telefonica per Castellano

SANT'ELPIDIO A MARE - L'amministrazione comunale ha incontrato la compagnia telefonica legata all'installazione di un'antenna a Castellano
Print Friendly, PDF & Email

Alessio Pignotti

Ieri pomeriggio si è tenuto l’incontro, a suo tempo annunciato, tra l’amministrazione comunale e la compagnia telefonica legata all’installazione di un’antenna a Castellano. «Un incontro costruttivo nel corso del quale entrambe le parti – raccontano proprio dall’amministrazione – hanno messo sul tavolo della discussione le proprie ragioni e che si è concluso con l’impegno di risentirsi per trovare una soluzione condivisa alla problematica emersa con l’avvio dei lavori per l’installazione dell’antenna nel quartiere di Castellano. L’incontro si è svolto nel massimo spirito di collaborazione, con un confronto serrato ma sempre volto a tutelare la cittadinanza senza pregiudicare i legittimi interessi dell’azienda».
«Sono sempre stato costantemente in contatto con i residenti che sono stati informati passo passo circa l’evolversi della situazione – dice l’assessore all’Ambiente, Alessio Pignotti, che sta seguendo la questione in prima persona per conto del Comune – e continuerò a farlo anche alla luce degli sviluppi che si avranno a seguito del confronto di sabato scorso. Stiamo lavorando per arrivare ad una soluzione condivisa. Un impegno sul campo, quello dell’amministrazione comunale, che si concretizza anche con l’intenzione di percorrere tutte le strade praticabili per avere chiarezza, soprattutto sul fronte normativo, in materia di antenne».
“Abbiamo intenzione di muoverci presso gli enti superiori – dice il sindaco Alessio Terrenzi – per cercare di avere chiarezza in merito alla normativa, sempre nell’ottica di una costante e massima tutela del territorio. Abbiamo sempre informato sulle evoluzioni della situazione, ci siamo sempre stati ed è quello che abbiamo intenzione di continuare a fare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti