facebook twitter rss

Cimiteri a Sant’Elpidio a Mare. Opus: «Lavori per 5,8 milioni di euro a carico nostro»

LA REPLICA della società alle critiche arrivate da alcuni cittadini sullo stato in cui versa il cimitero. Ecco tutti gli interventi previsti
Print Friendly, PDF & Email

«La società Opus group ha ufficialmente presentato, con protocollo n. 31346 del 21 dicembre scorso il progetto “Recupero funzionale, restauro e ampliamento del cimitero monumentale di Sant’Elpidio a Mare e ampliamento del cimitero di Cura Mostrapiedi da realizzarsi in project finance, in base all’art. 183 co. 15 D.Lgs 50/2016». E’ quanto specificano e puntualizzano dalla società Opus group dopo l’articolo pubblicato da Cronache Fermane che ha riportato le lagnanze di alcuni cittadini sullo stato in cui versa il cimitero di Sant’Elpidio a Mare.

Il progetto di ampliamento del cimitero Capoluogo prevede la costruzione di  2 blocchi a 3 piani per un totale di 1.620 loculi loculi secondo uno schema a 5 file; realizzazione di 300 ossarine all’interno dei due blocchi di cui al punto precedente, e la costruzione di 24 cappelle gentilizie per dieci posti cadauna oltre agli ossari. Il tutto sempre verso la vallata in direzione nord come gli ultimi ampliamenti.
Il progetto di ampliamento del cimitero Cura Mostrapiedi prevede la realizzazione di 4 blocchi da 40 loculi ciascuno, sempre verso la vallata rivolta a nord. In sintesi – rimarcano dalla Opus group – verranno realizzate nuove strutture per complessive 2.020 sepolture, oltre le 300 ossarine.
ln progetto è previsto anche il restauro dei manufatti presenti all’interno del cimitero monumentale nonché il recupero di 350 loculi nell’ambito dello stesso. Sia per il cimitero Capoluogo che per quello Cura Mostrapiedi gli ampliamenti saranno effettuati in continuità con quelli precedenti e cioè sempre verso nord-fondovalle.
Le spese per la realizzazione di tale intervento sono totalmente a carico della società Opus group, così come previsto dall’art. 183 co, 15 D.Lgs 50/2016; questo per ovviare alla ridotta capacità dei fondi pubblici di intervenire in maniera incisiva e duratura sulle grandi opere pubbliche.
L’investimento previsto è di 5.816.634,93 euro, le tariffe per i cittadini rimangono invariate. La società Opus group, si farà carico, non solo dei costi di costruzione, ma anche di progettazione, gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria, sottolineando ancor di più la totale assenza di costi per l’amministrazione comunale».

«Il cimitero ha bisogno di interventi urgenti e i loculi scarseggiano»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti