facebook twitter rss

Fermo, il nuovo volto del Bar Primavera. Graziano Paniccià: «Pronti per la stagione estiva»

FERMO - Ieri pomeriggio lo storico Bar Primavera ha mostrato alla clientela la sua nuova veste. Infatti, dopo un periodo di chiusura destinato ai lavori di restyling, ha riaperto i battenti. I titolari: «Ora puntiamo sugli aperitivi, sulla preparazione di cocktail e sulla degustazione di vini».
Print Friendly, PDF & Email

Ieri pomeriggio lo storico Bar Primavera ha mostrato alla clientela la sua nuova veste. Infatti, dopo un periodo di chiusura destinato ai lavori di restyling, ha riaperto i battenti. All’inaugurazione ha partecipato anche il sindaco Paolo Calcinaro. «Sicuramente è un periodo difficile – asserisce Graziano Paniccià, titolare del bar insieme al cognato e sommelier, Graziano Boccatonda, e alla moglie Emilia Paniccià – La pandemia e la guerra destano preoccupazione ma era necessario dare al bar una nuova veste per adeguarsi alle esigenze attuali. Lo stile di vita è cambiato e, a sua volta, anche le richieste della clientela. Abbiamo sfruttato i mesi invernali per rinnovarci e ora siamo pronti per affrontare la stagione primaverile ed estiva».

Il locale è perlopiù a gestione familiare e la sua longevità testimonia l’abilità nell’intuire i cambiamenti del mercato e la professionalità volta a mantenere alta l’asticella del servizio offerto. «L’attività è stata avviata nell’ormai lontano 1985. È stato ideato come un classico bar di quartiere, con sale adibite al gioco delle carte e al biliardo. In seguito abbiamo deciso di implementare i servizi aggiungendo la pizzeria e la gelateria di produzione artigianale. Ora puntiamo sugli aperitivi, sulla preparazione di cocktail e sulla degustazione di vini. Abbiamo selezionato circa 400 etichette differenti. Molti di questi provengono dalle cantine marchigiane, mentre il restante da altre zone d’Italia». La pasticceria rimane comunque centrale ed è caratterizzata dalla produzione di torte, semifreddi, monoporzioni, morettini, cupcake, stecchi e pasticcini. «Dei dolci – racconta Paniccià – si occupa mia moglie Emilia, mentre mio figlio Iacopo è l’addetto alla pizzeria. Silvia, mia figlia, gestisce tutto ciò che riguarda la comunicazione. Inoltre ci tengo a ringraziare tutti i collaboratori che nel corso degli anni si sono succeduti e lo staff attuale composto da Fabiola, Giovanna, Marinela, Francesca, Patrizia, Cristiana e Oxana». Insomma, oltre alla qualità dei prodotti offerti, al bar Primavera di certo non mancano la cordialità ed un caloroso sorriso di benvenuto.

Oltre allo spazio interno è stato rinnovato anche il gazebo esterno, fondamentale per poter continuare l’attività anche durante il periodo pandemico: «L’amministrazione comunale ci ha dato l’opportunità di collocare questa struttura, al giorno d’oggi diventata importantissima. Vogliamo sfruttare lo spazio esterno sia per adeguarci al momento che stiamo vivendo sia per la comodità». Il bar è situato a viale Trento 146, davanti allo stadio Bruno Recchioni e come di consueto apre alle 6,30.  La pagina Facebook è visitabile al seguente link https://www.facebook.com/BarPrimaveraFermo .

(spazio promo-redazionale)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti