facebook twitter rss

Sutor, si riparte: in calendario la temibile trasferta di Rieti

SERIE B - Dopo la pausa di torneo osservata per lasciare spazio alle final eight di Coppa Italia, i sutorini sono chiamati di nuovo in campo domenica, ore 18, al PalaSojourner, contro la Real Sebastiani. Inizia così lo sprint finale per poter centrare un posto nei playout salvezza. Al momento la squadra di Cagnazzo è relegata all’ultimo posto della classifica dopo aver perso le ultime tre gare casalinghe di un punto
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Ancora otto partite da giocare per essere sicuri del proprio destino.

La Sutor Montegranaro domenica, ore 18, al PalaSojourner di Rieti, contro la Real Sebastiani, inizia lo sprint finale per poter centrare un posto nei playout salvezza. Al momento la squadra di Cagnazzo è relegata all’ultimo posto della classifica dopo aver perso le ultime tre gare casalinghe di un punto. I ragazzi hanno dimostrato di poter ancora effettuare un passo in più per potersi giocare al meglio la salvezza, ora però bisogna tornare a vincere altrimenti tutto diventa più difficile.

La trasferta di Rieti non sarà facile contro quella che al momento è la quarta forza del campionato che sta avendo oltremodo un rendimento costante in questa parte della stagione. La Real Sebastiani è una corazzata anche se all’andata la Sutor perse di un punto con la tripla di Galipò che ancora merita vendetta sportiva. Match che sarà diretto da Davide Cirinei di Pisa e Michela Melai di Calcinaia (Pisa).  In pratica una sfida di Davide contro Golia, mai banale contro la Real Sebastiani che parte con i favori del pronostico con la Sutor pronta a scombinare le carte.

Marco Antonio Re (nella foto) che settimana di lavoro è stata questa dove il campionato si è fermato per le final eight di Coppa Italia?

«La pausa ci è servita per poter resettare qualche cosa e preparaci al meglio al finale di stagione. Giocheremo domenica contro una squadra molto forte, noi vogliamo fare bene e ci stiamo continuando a preparare al meglio per la sfida con Rieti».

Che partita potrà essere contro la Real Sebastiani, un team costruito per vincere il campionato?

«La Real Sebastiani è una squadra forte ed esperta che può tranquillamente ambire al salto di categoria. Noi scenderemo in campo a viso aperto per poterla vincere. Alla fine vedremo quale sarà stato il verdetto del campo».

Vi siete tolti la “scimmia” dalla spalla dopo aver perso le ultime tre gare in casa di un solo punto?

«In molti dicono che non c’è due senza tre e quindi adesso questa cosa è stata superata. Mancano poche partite al termine della stagione, è arrivato il momento di stringere i denti e cercare di cogliere più risultati positivi possibili».

Tra di voi parlate sicuramente di questo momento, cosa vi siete detti negli spogliatoi?

«Che vogliamo raggiungere i playout per poter arrivare alla salvezza. Noi non molliamo, vogliamo dare sempre il massimo, e lo faremo anche a Rieti».

Al di là delle sconfitte di misura, la Sutor sembra essere una squadra in crescita. Cosa ne pensa?

«Abbiamo raggiunto, soprattutto quando giochiamo in casa, un buon livello, adesso ci manca solo la vittoria. Insomma, bisogna fare un altro piccolo salto di qualità che ci permetta di poterci giocare la salvezza nella post season».

Come si sta trovando a Montegranaro?

«Tutto procede nel miglior modo possibile e adesso speriamo di poter festeggiare con qualche vittoria in più, non sarebbe male».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti