facebook twitter rss

‘Scrittori in rete’, appuntamento con Giuseppe Lupo

FERMO - Giovedì 31 marzo alle ore 21,15 il Centro Culturale San Rocco propone il secondo appuntamento (solo online) di “Scrittori in rete” dedicato al tema “La cura del paesaggio. Scritture e testimonianze”, in compagnia di Giuseppe Lupo
Print Friendly, PDF & Email

 

Giuseppe Lupo

Giovedì 31 marzo alle ore 21,15 il Centro Culturale San Rocco torna con il secondo appuntamento di “Scrittori in rete” dedicato al tema “La cura del paesaggio. Scritture e testimonianze”. Dopo l’incontro con Niccolò Reverdini, autore di una autobiografia che è storia di vita e di agricoltura ‘etica’, è la volta dello scrittore Giuseppe Lupo, originario della Lucania, ma che dalla giovinezza vive in Lombardia. Giuseppe Lupo insegna Letteratura contemporanea all’Università Cattolica, è romanziere di successo ed autore di saggi a sfondo antropologico tra civiltà contadina e paesaggi industriali.

Lo scrittore converserà sull’ultimo suo romanzo, “Il pioppo del Sempione”, pubblicato nella collana “Il bosco degli scrittori” di Aboca (2021), e sul saggio antropologico “Civiltà Appennino” (2020). Nel romanzo, tra suggestioni fantastiche e precisi rimandi alle trasformazioni sociali e paesaggistiche di un pezzo di hinterland milanese, esattamente lungo la statale del Sempione, tra Nerviano e Parabiago, protagonista è un antico pioppo (arbor populi, albero del popolo) testimone di storie umane e di grandi mutamenti epocali. Il pioppo, pianta tipica della pianura lombarda, è il simbolo di una natura plasmata (spesso deformata) dalle attività umane, ma comunque resistente, comunque dispensatrice di speranza negli inevitabili mutamenti. Come in “Civiltà Appennino” dove lo scrittore legge la dorsale appenninica, coi suoi paesaggi, le sue vicende, i suoi linguaggi, non secondo moduli nostalgici, ma come un possibile luogo di progetti di riqualificazione e di nuova economia, un laboratorio utopico di nuove esperienze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti