facebook twitter rss

Autocarro e bobcat rubati dal cantiere: i carabinieri seguono il percorso e li recuperano. Ora è caccia ai ladri

FURTO - Gli uomini delle stazioni carabinieri di Fermo e Pedaso, in meno di 24 ore, sono riusciti a ricostruire tutto il tragitto percorso da alcuni ladri dopo aver rubato un autocarro da un cantiere edile
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri della compagnia di Fermo, guidata dal tenente colonnello Nicola Gismondi, sempre presenti sul territorio. E l’ultimo risultato in ordine di tempo li ha visti ritrovare in pochissimo tempo un autocarro con un bobcat nel cassone, rubato all’interno di un cantiere edile.

Gli uomini delle stazioni carabinieri di Fermo e Pedaso, in meno di 24 ore, sono riusciti a ricostruire tutto il tragitto percorso da alcuni ladri dopo aver rubato un autocarro da un cantiere edile. L’altra mattina, il titolare di un’impresa edile che sta effettuando lavori di ristrutturazione di un immobile posto in città, nel momento di accedere in cantiere
ha constatato che durante la notte, dei malviventi avevano asportato un autocarro sul quale era caricato un bobcat, un piccolo escavatore.

Constatato il furto, l’imprenditore si è immediatamente recato presso la stazione carabinieri di Fermo, dove ha sporto la denuncia di furto.
Subito gli uomini dell’Arma si sono messi al lavoro, raccogliendo tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona. E nel corso delle attività è emerso che l’autocarro era stato rilevato da diverse telecamere installate in città, con direzione di fuga verso il litorale fermano, motivo per cui alle ricerche sono stati chiamati a collaborare anche gli uomini della stazione di Pedaso.

Infatti, dopo aver visionato attentamente tutti i filmati, in poche ore gli uomini dell’Arma, sono riusciti ad individuare il luogo dove era stato nascosto il mezzo.
Sul posto sono intervenuti i militari della stazione di Pedaso che hanno rinvenuto l’autocarro e, fortunatamente, anche l’escavatore caricato sul cassone.
Dopo i rilievi di rito, il mezzo pesante è stato recuperato per la restituzione al proprietario. E l’imprenditore, al momento della restituzione, non ha nascosto tutta la propria soddisfazione per l’impegno profuso dai carabinieri e soprattutto per la tempestività con cui la refurtiva era stata recuperata. Le indagini dell’Arma, ovviamente, proseguono per dare un volto ed un nome agli autori del furto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti