facebook twitter rss

Alex Maré consegna al Papa il suo ‘Ritratto fotografico’

FERMO - «Ho illustrato al Santo Padre il libro mostrando qualche fotografia, specificando chi ha partecipato e cosa ho voluto illustrare con un'opera di questo genere è stata magnifica la possibilità di sfogliarlo insieme al Papa mentre gli facevo notare che ogni persona è stata fotografata in piena pandemia davanti al sagrato del Duomo di Fermo, sottolineando la mia intenzione di mettere tutte le persone ritratte sullo stesso piano»
Print Friendly, PDF & Email

Ieri mattina durante l’Udienza Generale del Mercoledì al Vaticano, il fotografo fermano Alex Marè ha incontrato il Papa.

«È stato un momento unico» commenta Marè che ha appena consegnato personalmente la sua opera Ritratto Fotografico al Santo Padre, Papa Francesco.

«Ho illustrato al Santo Padre il libro mostrando qualche fotografia, specificando chi ha partecipato e cosa ho voluto illustrare con un’opera di questo genere – racconta Marè – è stata magnifica la possibilità di sfogliarlo insieme al Papa mentre gli facevo notare che ogni persona è stata fotografata in piena pandemia davanti al sagrato del Duomo di Fermo, sottolineando la mia intenzione di mettere tutte le persone ritratte sullo stesso piano».

L’opera di Marè, dopo essere stata bestseller in ben tre categorie in Italia nel settore Fotografico, era stata consegnata anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale lo aveva ringraziato con una lettera.

«Il Santo Padre – conclude Marè – è stato davvero gentile a sfogliarlo lì dinanzi a me, ha letto anche la dedica personale che gli ho scritto nelle prime pagine del libro». Il tutto nella Sala Nervi o Sala delle Udienze Paolo VI di Città del Vaticano.
«Oggi più di sempre credo che nella vita si possa raggiungere qualsiasi obiettivo, basta avere dedizione, pazienza e molta disciplina nel perseverare. Qualsiasi cosa, se fatta con passione porta all’eccellenza. Ringrazio ancora una volta, chi fin dal primo giorno ha creduto in questo mio lavoro, presentando la propria candidatura a farsi ritrarre. Grazie, davvero».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti