facebook twitter rss

Videx verso Lecce per l’atto primo della semifinale playoff

SERIE A3 - L'Aurispa Libellula l'avversario inedito e previsto per domani, domenica 1 maggio, per coach Ortenzi, che afferma: Giocare in un palazzetto caldo come quello salentino sarà qualcosa di complicato, ma siamo consapevoli che per arrivare in fondo bisogna passare anche e soprattutto da prove come queste»
Print Friendly, PDF & Email

 

GROTTAZZOLINA – Toccare il cielo con un dito, vincere in rimonta il derby d’esordio ai playoff e ripetersi, in trasferta, tre giorni dopo. Una settimana fuori dal tempo a catapultare la Videx in un turbine di emozioni che non accenna a placarsi e mette, anzi, Vecchi e compagni di fronte al primo atto delle semifinali.

Sei giorni a disposizione per studiare un avversario inedito e prepararsi al meglio all’ennesimo probante ostacolo nel cammino alla meta più ambita.

Dopo aver chiuso il girone blu al quinto posto, la formazione guidata da coach Darraidou si è imposta nel primo turno playoff su Tuscania, archiviando già in Gara 2 il discorso qualificazione. Un biglietto da visita che impone concentrazione e motivazioni degne di una semifinale: «Quando si arriva a giocare una partita di questo spessore non c’è mai un avversario semplice da affrontare – ha dichiarato coach Massimiliano Ortenzi (nella foto) –. Sicuramente andare a giocare in un palazzetto caldo come quello di Lecce sarà qualcosa di molto complicato però siamo consapevoli che per arrivare in fondo bisogna passare anche e soprattutto da prove come queste. Il percorso fatto finora ci è servito per costruire una identità di gioco con la quale poter arrivare ad esprimere un buona pallavolo, motivo in più per continuare a puntare in alto senza accontentarci di quanto dimostrato fino ad ora».

Esordio della serie, ancora una volta, tra le mura amiche: «Affrontare gara uno sul parquet di casa porta sempre qualche emozione in più – ha aggiunto il tecnico della Videx ai microfoni della stampa leccese -. E’ chiaro che la spinta del pubblico fa sempre la differenza anche e soprattutto nel fondamentale della battuta. Da questo punto di vista Grottazzolina e Lecce hanno un rendimento molto simile, il quale però tende a crescere nelle gare casalinghe. Veniamo da un periodo particolarmente intenso che ci ha catapultati dalla Supercoppa ai playoff in men che non si dica, dovendo anche gestire alcune situazioni non semplici dal punto di vista fisico (l’infortunio di capitan Vecchi in gara 1 con Fano ndr). Nonostante ciò partite come queste si preparano da sé, al di là dei problemi o degli imprevisti ai quali una squadra può andare incontro nell’arco di un campionato». Domani sera (ore 19.30) il fischio d’inizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti