facebook twitter rss

Dorsale Adriatica, Prisco e Albano (FdI): «Potenziamento della linea ferroviaria sia fatto nel rispetto dei territori»

I DEPUTATI di Fratelli d’Italia: «Di fronte a possibili imposizioni fatte da questo governo e dai suoi tecnici alla regione Marche, FdI annuncia che presenterà le dovute e necessarie azioni parlamentari»
Print Friendly, PDF & Email

Lucia Albano ed Emanuele Prisco

«Fratelli d’Italia è insoddisfatto della risposta fornita dal Governo e chiede con fermezza al ministro Enrico Giovannini, per la dorsale ferroviaria Adriatica, una proposta progettuale sostenibile e compatibile con la vocazione turistica del territorio». Lo affermano i deputati di Fratelli d’Italia Emanuele Prisco e Lucia Albano, durante il Question Time alla Camera alla presenza del ministro Enrico Giovannini.
«Ad oggi è previsto, in luogo dell’incremento del trasporto passeggeri, l’aumento del traffico merci a 176 treni al giorno, con una media di un treno ogni 8 minuti. Un numero davvero incompatibile con il tessuto urbano delle località costiere, sviluppate in prossimità di una linea ferroviaria che risale all’800. Così come richiesto dai sindaci del territorio, serve un adeguamento di tutta la tratta regionale, ad oggi destinato ad una sola città. Fratelli d’Italia, di fronte a possibili scelte fatte da questo governo e dai suoi tecnici alla regione Marche, annuncia che presenterà le dovute e necessarie azioni parlamentari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti