facebook twitter rss

Ecco ‘La scelta giusta’ in corsa per Pignotti: «Più che una lista una squadra»

SANT'ELPIDIO A MARE - Il candidato sindaco: «‘La scelta giusta’ è la prima squadra che scende in campo accanto a me – dice Pignotti – e che è pronta a fare del suo meglio per la causa comune»
Print Friendly, PDF & Email

Tante mani alzate e colorate che rappresentano la voglia di essere protagonisti da parte di un gruppo di persone eterogenee per età, interessi, provenienza territoriale, lavoro, formazione ma tutti accomunati dalla voglia di fare la propria parte per il futuro della città. È il simbolo scelto dalla lista “La scelta giusta” che sostiene la candidatura di Alessio Pignotti a sindaco della città in occasione delle prossime elezioni amministrative del 12 giugno.

Andrea Abrami (42 anni operaio settore calzaturiero), Lorenzo Basso (38 anni Networker), Marco Brugnoni (37 anni CRM Analyst), Paolo Cognigni (45 anni titolare di una parrucchieria), Toni Euceda (operaio settore calzaturiero), Juan Luis Rojas (44 anni personal trainer), Angela Macellari (54 anni dipendente del settore calzaturiero), Alessandra Marmorè (25 anni praticante avvocato), Laura Marcantoni (44 anni commessa), Gaetano Mongillo (49 anni magazziniere), Ana Paula Morais (39 anni commessa), Massimo Pierleoni (41 anni modellista), Anastasia Renzi (25 anni studentessa), Roberto Silenzi (34 anni in attesa di occupazione), Pamela Sufferini (35 anni commessa), Francesco Tofoni (25 anni dipendente settore calzaturiero, attività di famiglia): sono loro il motore di un gruppo che somma l’esperienza di chi, come l’attuale presidente del consiglio uscente Paolo Cognigni, ha vissuto da vicino la vita amministrativa a chi, invece, vi si avvicina per la prima volta con tanta voglia di fare, di imparare, di crescere ma anche di mettere i propri talenti a servizio della comunità.

«Non mi piace pensare di presentare una lista… perché non è una lista di nomi quella che presento. Preferisco parlare di squadra: ‘La scelta giusta’ è la prima squadra che scende in campo accanto a me – dice Pignotti – e che è pronta a fare del suo meglio per la causa comune. Qualcuno con più convinzione di altri, qualcuno con più timore di altri (ed è normale che sia così come sempre avviene davanti ad una esperienza nuova) ma tutti vogliosi di mettersi in gioco sostenendo le mie idee, il mio programma, la mia persona per la guida della città».

«Conosco Alessio da tanti anni e lo stimo come persona – dice Lorenzo Basso – so che si è sempre speso per la comunità con serietà. Credo che possa dare tanto a questo territorio e merita di essere aiutato e sostenuto in questa sua avventura. Vorrei dare il mio contributo puntando sull’esperienza dal punto di vista sportivo, come ho già fatto cinque anni fa, completamente disinteressato, proponendo l’installazione in piazzale Europa, tuttora esistente. Amo questo territorio, amo la mia città, mio nonno è stato consigliere comunale per 15 anni e credo che, inconsciamente, mi abbia trasmesso il suo senso appartenenza a questa comunità e la necessità di dare un contributo a costruire il suo futuro».

Gli fa eco il presidente del consiglio uscente, Paolo Cognigni. «Ho avuto modo di conoscere Alessio durante questa amministrazione e posso dire che è una persona molto collaborativa, moderata, sempre pronta a dare il suo contributo approfondendo le varie tematiche che gli sono passate per le mani. Ritengo che l’esperienza amministrativa debba avere continuità, soprattutto alla luce dei grandi risultati ottenuti nel corso del tempo, e che Pignotti sia la persona giusta per farlo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti