facebook twitter rss

L’Itet “Carducci-Galilei” in visita alla NeroGiardini: «Scuola e azienda sempre più vicine»

FERMO/MONTE SAN PIETRANGELI - Soddisfatta la dirigente scolastica, professoressa Cristina Corradini: «Queste tipologie di attività, finanziate completamente dall’Istituto, rappresentano l’elemento determinante e fondamentale della formazione al “Carducci-Galilei”: la scuola diventa punto di incontro fondamentale con il mondo del lavoro»
Print Friendly, PDF & Email

A perfezionamento del percorso formativo nelle discipline che caratterizzano i diversi indirizzi dell’Itet di Fermo, accompagnati dai docenti Meri Maurizi, Giuseppe Lupoli e Catia Zoccarato, gli alunni delle classi quarta A e quarta B Afm (amministrazione finanza e marketing) e quarta A Sia (sistemi informativi aziendali), hanno avuto l’occasione di conoscere da vicino un brand marchigiano che ha fondato il proprio successo nella produzione di scarpe e accessori “made in Italy”: la “NeroGiardini”.

A riceverle il titolare in persona, il noto imprenditore Enrico Bracalente, nella sede principale del calzaturificio a Monte San Pietrangeli. «Con una immensa disponibilità, prima di far visitare la fabbrica e le sedi logistiche, entrambi altamente automatizzate e all’avanguardia – il resoconto dell’Itet – ha raccontato ai giovani ospiti la storia della sua azienda spiegandone i dettagli, i cambiamenti avvenuti anche a seguito della pandemia, le varie scelte aziendali fatte sempre con l’umiltà, l’ottimismo e la passione per il lavoro: le caratteristiche fondamentali di ogni buon imprenditore di successo. Gli studenti sono rimasti particolarmente colpiti dall’innovazione tecnologica con cui un settore strategico delle aziende industriali, com’è quello della logistica (hanno a disposizione dei magazzini strutturati con la quasi totale assenza di ossigeno, tutto completamente informatizzato), possa rappresentare un punto di forza importante sia per l’impresa che per la sua clientela».
Soddisfatta la dirigente scolastica, professoressa Cristina Corradini: «Queste tipologie di attività, finanziate completamente dall’Istituto, rappresentano l’elemento determinante e fondamentale della formazione al “Carducci-Galilei”: la scuola diventa punto di incontro fondamentale con il mondo del lavoro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti