facebook twitter rss

Cupillari e Monachesi presentano GustaPorto: «Cibo ed eventi per vivere l’area portuale» (Videointervista)

FERMO - Weekend con tante attrazioni al porto di Civitanova Marche, prima tappa del Grand tour delle Marche di Tipicità
Print Friendly, PDF & Email
L'intervista a Massimo Cupillari e Alberto Monachesi

Da sin. Massimo Cupillari e Alberto Monachesi

Protagonisti ai microfoni di RadioFM1, ieri pomeriggio, Massimo Cupillari, wealth advisor di Banca Mediolanum, project partner del Grand Tour delle Marche ed Alberto Monachesi, responsabile organizzativo di Tipicità. Una chiacchierata per raccontare la prima tappa del tour, che oggi e domani parte da Civitanova Marche con la quinta edizione del GustaPorto.

«Finalmente arriva la stagione estiva – nota Monachesi – Noi apriamo la collezione 2022 con un inizio di lusso. GustaPorto è gastronomia, attrazioni, spettacoli, è soprattutto voglia di stare insieme. Non è una settimana qualunque, c’è un’atmosfera positiva, i problemi sembrano frenare, noi acceleriamo ed entriamo nelle atmosfere del mare. Saranno due giorni intensi».

GustaPorto, come sottolinea il responsabile organizzativo di Tipicità, «è nato con l’obiettivo di realizzare una piazza comunitaria fronte mare per riconnettere dinamiche separate nelle città. Spesso vediamo nelle località marinare una divergenza tra le aree marine della città da una parte, la sua piazza e le sue vie dall’altra. Questo format vuole riconnettere la città con il suo sviluppo naturale a mare. Il porto non è solo attività pescherecce e mercantili, ma uno spazio da vivere per cittadini e visitatori, un luogo di condivisione. Un’esperienza che si è rivelata felice, un’immersione con una riflessione intelligente sulle aree portuali, dove si esplorano nuove dinamiche. I porti non sono più luogo di materia, ma di flussi».

Il programma, partito stamattina con un appuntamento per addetti ai lavori, entra nel vivo oggi e domani, dalle 17 alle 23. Ci sono i ristoratori civitanovesi, che proporranno le loro specialità marinare in una dimensione da passeggio. Tra le proposte, la polenta con furbi e abbiti, specialità tutta civitanovese. «Dentro ai moletti del porto, negli ambienti curati dalle associazioni – continua Monachesi – ci saranno performance di violino, recitazione di storie di mare, un percussionista che suonerà su materiali di recupero. Avremo anche una lezione di fitness. Nei cantieri ci saranno dei workshop su materiali tessili da recupero ed arte del mosaico, la sera due concerti, il sabato con Giovanni Neve, la domenica con Sofia Tornambene, vincitrice di X Factor. C’è anche una mostra di Mario Balboni, fotografo pescatore, sul rapporto tra uomo e mare. Il pubblico vedrà atmosfere eleganti e si potrà riappropriare di spazi che spesso sono poco fruiti».

Orgoglioso, Massimo Cupillari, della partnership tra Banca Mediolanum e Tipicità. «Noi sosteniamo con convinzione questo progetto e cercheremo di dare qualcosa in più. La banca crede in questa collaborazione al punto che il 28 giugno il nostro presidente, Giovanni Pirovano, sarà al Fermo Forum. Tipicità ha dimostrato in questi anni una straordinaria capacità di aggregazione e sintesi. Stiamo lavorando a tanti progetti, ad esempio ci sarà un interessante percorso, tutto incentrato sulla dieta mediterranea, a cui stiamo lavorando con il comune di Montegiorgio. Stanno nascendo bellissime idee e siamo lieti di accompagnare questo percorso. La nostra banca sarà anche promotrice di un gemellaggio tra l’attuale Capitale italiana della cultura, Procida, e la prossima, nel 2024, che come noto sarà Pesaro».

Apre GustaPorto 2022. Da nord a sud l’area portuale di Civitanova diventa spettacolo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti