facebook twitter rss

Emozioni da grande schermo: Fermo si applaude in ‘Criminali si diventa’ (Video)

FERMO - Ieri sera la proiezione, al Multiplex Super8, del film che vede Fermo protagonista. “Una bella cartolina della città con tanti luoghi riconoscibili che mettono in evidenza tanti siti culturali di Fermo – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro – un’occasione per farsi conoscere ancora di più e l’auspicio che è Fermo entri nei circuiti della promozione dei territori marchigiani attraverso il cinema e questo ne è stato un banco di prova”.
Print Friendly, PDF & Email
La presentazione e la proiezione del film 'Criminali si diventa' a Fermo

di Simone Corazza (foto Simone Corazza)

Una serata-evento che non ha tradito le aspettative. Applausi ed orgoglio per i fermani che ieri sera hanno assistito alla proiezione del film “Criminali si diventa” al  Multiplex Super 8 di Campiglione, dopo l’anteprima per stampa e istituzioni. Perché? Semplice. Perché il film prodotto da Sydonia Production è girato in gran parte nella città di Fermo.
Applausi e indici a puntare lo schermo, quasi a voler segnalare agli altri spettatori una faccia conosciuta tra i luoghi di tutti i giorni che ora finiranno alla ribalta delle sale cinematografiche di tutta Italia, insomma emozionante rivedere e, per i più fortunati, rivedersi sul grande schermo. Il film, dopo l’anteprima per taccuini ed istituzioni, è stato proiettato, con la presentazione del cast affidata a Tiziano Zengarini, ieri sera per la cittadinanza alla presenza dei registi Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli e di alcuni attori del cast, ossia Martina Fusaro, Salvatore De Santis, Greta Oldoni, Giorgio Falcioni, Simone Diotallevi, Simonetta Fragassi e Umberto Uliva. In sala anche l’arcivescovo di Fermo, monsignor Rocco Pennacchio.
L’action comedy è stato girata lo scorso anno nei luoghi più caratteristici di Fermo (con macchine da presa che hanno immortalato Piazza del Popolo, le vie del centro, Palazzo dei Priori, Sala del Mappamondo, la rievocazione della Cavalcata dell’Assunta e molto altro).
‘Criminali si diventa’, già prima di uscire nelle sale italiane, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento in campo internazionale: ha vinto, nella categoria Best Foreign Film, la competizione del mese di Marzo 2022 del Cannes World Film Festival.
“Una bella cartolina della città con tanti luoghi riconoscibili che mettono in evidenza tanti siti culturali di Fermo – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro – un’occasione per farsi conoscere ancora di più e l’auspicio che è Fermo entri nei circuiti della promozione dei territori marchigiani attraverso il cinema e questo ne è stato un banco di prova”.

Il sindaco ha parlato di promozione, di «occasione che si è voluta cogliere per la città, un film girato lo scorso anno quando avevamo le zone ancora colorate per la pandemia ma ora vediamo il frutto di un lavoro che è così articolato e meticoloso, Fermo è assolutamente riconoscibile». Per il regista Trovellesi «dai ciak -azione in piazza al momento della proiezione del film sul grande schermo è un susseguirsi di emozioni. Per me che vengo da documentari e docufiction televisivi è il primo lungometraggio.»

«Avevamo altri progetti artistici anche all’estero con Trovellesi poi – spiega il regista Tarabelli – la pandemia ci ha bloccato qui in Italia ed è nato questo progetto, questo film»
«In questa mia prima esperienza da protagonista – confessa l’attrice Martina Fusaro – mi sono trovata molto bene a Fermo». La stessa Fusaro ha poi omaggiato il sindaco di una copia della Muta di Raffaello.

Criminali si diventa è un produzione cinematografica tutta Made in Marche, sceneggiata da Giorgio Vignali e con protagonisti la giovanissima Martina Fusaro, nei panni di una studentessa/vicedirettrice di un pub, ed il veterano Ivano Marescotti, ex ladro d’arte appena uscito dalla gattabuia.
Nel cast del film, tanti i volti noti al pubblico italiano: oltre a Marescotti anche Ugo Dighero nel ruolo di frate; Lodo Guenzi (cantante della band Lo Stato Sociale) interprete di un tuttofare soprannominato “Benfatto” per la sua passione per la marijuana, Andrea Beruatto recita la parte di un playboy, Orfeo Orlando è un simpatico falsario, Carola Abdalla Said una hacker di origini africane. Completano il team di “Criminali si diventa”: Giacomo Bottoni, originario di Falerone, nel ruolo di “Ossario” (aspirante e magrissimo hacker pasticcione), Beatrice Aiello come gelido e implacabile Procuratore Capo, lo “svizzero” Salvatore de Santis, Greta Oldoni capo della sorveglianza del Museo ed infine Kelly Chen Yingshan, la misteriosa committente della banda.
La produzione del film è di Sydonia Production, di Luca Trovellesi Cesana, insieme a Luigi Lucentini, Fabrizio Renzi e Nazareno Gismondi alla Direzione Generale. Nel cast tecnico troviamo Henry Secchiaroli come Aiuto Regista, Andrea Antolini Direttore di Produzione, Diego Morresi alla Direzione della Fotografia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti