facebook twitter rss

“Il Mio Diario” che avvicina la Polizia agli studenti: la consegna partita alla Betti (Le Foto)

FERMO - Alla cerimonia di presentazione del progetto editoriale della Polizia di Stato, che si è tenuta nella mattinata odierna a Fermo, presso la scuola primaria “Don Dino Mancini e S. Andrea” dell’Istituto Comprensivo “Betti” di Fermo, hanno partecipato il Questore di Fermo Rosa Romano e il prefetto Vincenza Filippi: consegnato il diario ad una rappresentanza di studenti, tra i quali vi era un alunno di terze elementare di nazionalità ucraina
Print Friendly, PDF & Email

La Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, ha presentato la nona edizione dell’agenda scolastica “Il Mio Diario”, destinata agli alunni delle classi terze degli Istituti primari che si apprestano a frequentare la quarta, di 23 province del territorio nazionale.

Alla cerimonia di presentazione del progetto editoriale della Polizia di Stato, che si è tenuta nella mattinata di oggi a Fermo, presso la scuola primaria “Don Dino Mancini e S. Andrea” dell’Istituto Comprensivo “Betti” di Fermo, hanno partecipato il prefetto Vincenza Filippi e, ovviamente, il questore di Fermo Rosa Romano che ha consegnato il diario ad una rappresentanza di studenti, tra i quali vi era un alunno di terze elementare di nazionalità ucraina a testimonianza del rispetto dei valori di accoglienza, inclusione e integrazione propri della scuola italiana. Presenti anche i rappresentanti di Carabinieri e Guardia di Finanza, oltre ovviamente alla dirigenza scolastica guidata da Anna Maria Isidori.

«L’agenda scolastica per i contenuti proposti – spiegano proprio dalla Polizia di Stato – si presenta come valido strumento di supporto alla didattica nella formazione dei cittadini di domani, attraverso le avventure dei protagonisti Vis e Musa, gli amici a quattro zampe Lampo e Saetta, il pappagallino Gea ed  affronta i temi della salute, dello sport, della cura dell’ambiente, dell’inclusione sociale, dell’educazione stradale, del corretto utilizzo di internet e dei social network,  del bullismo e  del cyberbullismo, nonché  quello dell’educazione civica e alla cittadinanza digitale. Anche in questa edizione, il topo giornalista Geronimo Stilton accompagna gli amici della Polizia di Stato nel loro percorso di educazione alla legalità, condividendo l’importanza di trasmettere con umorismo e semplicità i valori fondamentali di questo progetto».

Il progetto, che ha visto la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, ha raggiunto quest’anno la tiratura di 100.000 copie, la più alta produzione annuale tra tutte le edizioni dell’agenda. Fino ad oggi, il progetto ha consentito di raggiungere oltre 500.000 studenti su tutto il territorio nazionale.

L’edizione 2022/2023 è stata distribuita ai ragazzi che frequentano la classe terza della scuola primaria delle Province di Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Campobasso, Caserta, Chieti, Cosenza, Enna, Fermo, Ferrara, Frosinone, Gorizia, Matera, Monza e Brianza, Oristano, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Salerno, Savona, Siena, Trento, Vercelli, Vicenza. Anche quest’anno grazie all’intervento del Pon Legalità 2014 – 2020 Fesr Fse, il Programma Operativo Nazionale gestito dal Ministero dell’Interno e finanziato da fondi europei, che sostiene progetti volti a favorire il rafforzamento delle condizioni di legalità per i cittadini e le imprese, è stato possibile estendere la distribuzione delle copie alle regioni del sud Italia.

Tornando a Fermo, l’incontro con gli studenti delle classi terze dell’Istituto Comprensivo “Betti” si è svolto, nel pieno rispetto della vigente normativa antiCovid, nella cornice dello spazio antistante l’Istituto Scolastico, alla presenza del prefetto di Fermo Vincenza Filippi, del questore di Fermo Rosa Romano e delle autorità civili, militari e religiose. Testimonial d’eccezione, per l’occasione, l’atleta delle Fiamme Oro e campione mondiale di ginnastica, specialità alla sbarra, Carlo Macchini. A fare gli onori di casa la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Betti” dottoressa Anna Maria Isidori. Presenti anche in rappresentanza del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Marche, Rita Forlini dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Ascoli Piceno-Fermo, e i dirigenti degli altri due Istituti comprensivi di Fermo destinatari dell’iniziativa editoriale.

Sulle note dell’Inno d’Italia eseguito dagli alunni, il questore di Fermo ha spiegato l’importanza dei valori che sottendono al bene comune ed al vivere in armonia, ai quali si può dare il proprio contributo sin da giovanissimi. Particolarmente gradita dagli alunni è stata la possibilità di interagire con le pattuglie della Polizia Stradale, con gli operatori della Polizia Scientifica e con la Squadra Cinofili della Polizia di Stato. I poliziotti, infatti, hanno catturato l’interesse dei bambini con dimostrazioni pratiche, simulando attività e momenti di lavoro quotidiano che hanno stuzzicato la fantasia e lo spirito investigativo degli studenti divertiti e piacevolmente stupiti.

Nei prossimi giorni, la Polizia di Stato di Fermo, consegnerà a tutti gli Istituti Scolastici della provincia di Fermo, le agende de “Il Mio Diario” agli alunni che nel prossimo anno scolastico 2022-23 frequenteranno la classe quarta elementare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti