facebook twitter rss

70esimo anniversario di Porto Sant’Elpidio: sabato 28 maggio la serata evento al Teatro delle Api

PORTO SANT'ELPIDIO - Sarà un evento, su invito, cui presenzieranno associazioni, istituzioni, autorità militari, ex amministratori e cittadini che, negli anni, hanno contribuito allo sviluppo e alla crescita di un territorio promuovendone il nome e l’immagine. Proiezioni di video e foto della città di ieri e di oggi, momenti di intrattenimento musicale, interviste a cura dei presentatori Wais Ripa e Paolo Paoletti. Immancabile la presenza di Neri Marcorè e di tanti altri personaggi che hanno dato lustro alla città
Print Friendly, PDF & Email

Porto Sant’Elpidio è nata sul mare settant’anni fa e non gli ha mai voltato le spalle. Dapprima come borgo di pescatori, poi, con l’avvento dell’industrializzazione, come centro calzaturiero e successivamente da “caro e amato paesino”  all’assegnazione nel 1965 del titolo di “Città”.

«Una città – come dice il sindaco Nazareno Franchellucci – a forte vocazione turistica che, negli anni, ha cambiato e sta cambiando volto conservando l’eredità antica e coniugandola con una vocazione progettuale moderna, sapendo interpretare il territorio senza sconvolgerlo per ribadire la propria identità culturale e sociale».

Il 28 maggio, alle ore 21.15, al Teatro delle Api si celebrerà questo importante traguardo: il 70° Anniversario della nascita del Comune. Sarà un evento, su invito, cui presenzieranno associazioni, istituzioni, autorità militari, ex amministratori e cittadini che, negli anni, hanno contribuito allo sviluppo e alla crescita di un territorio promuovendone il nome e l’immagine . Proiezioni di video e foto della città di ieri e di oggi, momenti di intrattenimento musicale, interviste a cura dei presentatori della serata che saranno Wais Ripa e Paolo Paoletti. Immancabile la presenza di Neri Marcorè e di tanti altri personaggi che alla città di Porto Sant’Elpidio hanno dato lustro.

«La serata – conclude l’assessore ai grandi Eventi Patrizia Canzonetta – sarà anche l’occasione per omaggiare e ringraziare quanti hanno dato prova di singolari doti di altruismo ed abnegazione durante l’ultimo periodo legato all’emergenza sanitaria perché siamo convinti che la crescita di una comunità passi anche e soprattutto dall’altruismo e spirito di sacrifico dei suoi concittadini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti