facebook twitter rss

Torna la mototerapia, quattro appuntamenti a Lido di Fermo

FERMO - Attività per disabili pronta a salpare a partire da domenica 26 giugno. Tutto narrato nelle parole degli assessori Mirco Giampieri, Alberto Scarfini ed Emiliano Tomassini, nonché Giovanni Cruciani di Sky Driver, ad organizzare l’iniziativa con il patrocinio del Comune
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Quando sport e sociale si sposano.

Perché lo sport è il miglior veicolo per far stare bene e regalare momenti di serenità a chi vive una disabilità. Sono quasi emozionati a raccontare la precedente esperienza del 2021 di mototerapia gli assessori Mirco Giampieri, Alberto Scarfini e Emiliano Tomassini e Giovanni Cruciani di Sky Driver che organizza l’iniziativa con il patrocinio del Comune.

Forti del successo e delle emozioni che hanno regalato, ma soprattutto che hanno ricevuto, ecco a riproporre una nuova edizione. Cavalcare le onde del mare con una moto d’acqua, un pilota esperto e in tutta sicurezza dà un senso di libertà ai partecipanti, li fa sentire parte di un mare immenso come lo è il cuore di chi coordina il tutto in modo gratuito.

Quattro appuntamenti nello specchio di mare antistante la spiaggia libera a fianco di Ondina a Lido di Fermo, al mattino: 26 giugno, 10 luglio, 30 luglio e 28 agosto, il 25 settembre invece prova con i quod al bike park. Parla di momento che inorgoglisce la città per questa opportunità che viene data l’assessore allo sport Scarfini. «Un’esperienza proposta anche da ospedali italiani, saranno giorni di integrazione e scambio, coinvolgeremo associazioni cittadine come il Servizio Sollievo e San Girolamo che ci hanno chiesto di partecipare e di riproporre l’iniziativa dopo l’apprezzamento dello scorso anno, per regalare loro un sorriso in più. Un ringraziamento va anche all’Ambito XIX per il supporto», ha aggiunto l’assessore Giampieri.

«L’idea è nata lo scorso anno – ha ricordato Tomassini – parlando con un mio amico che porta il figlio a queste iniziative e subito abbiamo avuto subito il coinvolgimento ed il supporto del Comune di Fermo che ringrazio per aver sposato il progetto, che non è stato ceduto ad altri Comuni che pure ce lo hanno chiesto. Saranno giornate di inclusione e socialità per massimo 15 ragazzi con disabilità, li accompagneremo in questa esperienza con piloti esperti e in sicurezza».

«A settembre – ha ricordato Cruciani  – dopo la felice esperienza dello scorso anno, tornano i quod al bike park che emozionerà i ragazzi, tanto quanto l’acqua farà in questi primi quattro appuntamenti».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti