facebook twitter rss

Le nomine dell’arcivescovo Pennacchio «per far fronte alle necessità delle parrocchie» (Ascolta la notizia)

CHIESA - Monsignor Pennacchio ha disposto per il reverendo presbitero don Paolo Intendente, il trasferimento dall’ufficio di vicario parrocchiale della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Monterubbiano, frazione Rubbianello, e della parrocchia di Santa Maria Assunta di Petritoli, frazione Valmir, a quello di parroco pro tempore e legale rappresentante delle parrocchie di San Lorenzo, San Silvestro e San Ruffino di Massa Fermana, di Santa Maria e San Giorgio di Montappone, e di San Vito Martire a Monte Vidon Corrado
Print Friendly, PDF & Email

L’arcivescovo Rocco Pennacchio

Per far fronte alle necessità delle parrocchie l’arcivescovo monsignor Rocco Pennacchio, tra sabato e domenica ha assunto diversi provvedimenti.

Sabato scorso, nella Basilica Cattedrale Metropolitana di Santa Maria Assunta in Cielo in Fermo, l’arcivescovo ha ordinato presbitero il reverendo diacono don Francesco Capriotti, già incardinato nell’Arcidiocesi di Fermo, e lo ha nominato vicario interparrocchiale delle parrocchie dei Ss. Pietro, Paolo e Donato di Corridonia, dei Ss. Lorenzo e Ilario in Colbuccaro di Corridonia, e dei Ss. Martino e Marco di Petriolo, concedendogli la facoltà abituale di ricevere le confessioni dei fedeli.

Sempre sabato, l’arcivescovo ha nominato il reverendo presbitero don Martino De Carli, collaboratore pastorale nella parrocchia di Santo Stefano di Monte San Giusto, con decorrenza dalla stessa data.

Ascolta la notizia:

Domenica, invece, l’arcivescovo, visto che, per l’attuale amministratore parrocchiale delle parrocchie di San Lorenzo, San Silvestro e San Ruffino di Massa Fermana, di Santa Maria e San Giorgio di Montappone e di San Vito Martire di Monte Vidon Corrado, il reverendo don Paul Samy Peter Arokiasamy, membro della Provincia indiana di “Mary Queen of Apostles” (“Maria Regina degli Apostoli”) della Società Missionaria di Vita Apostolica di diritto pontificio “Heralds of Good News” (“Araldi della Buona Novella”), è stato deciso, dal suo Superiore provinciale, il rientro in India, ha disposto per il reverendo presbitero don Paolo Intendente, il trasferimento dall’ufficio di vicario parrocchiale della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Monterubbiano, frazione Rubbianello, e della parrocchia di Santa Maria Assunta di Petritoli, frazione Valmir, a quello di parroco pro tempore e legale rappresentante delle parrocchie di San Lorenzo, San Silvestro e San Ruffino di Massa Fermana, di Santa Maria e San Giorgio di Montappone, e di San Vito Martire a Monte Vidon Corrado, per nove anni, con inizio del ministero nella medesima data.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti