facebook twitter rss

Cavalcata dell’Assunta, il Gallo d’Oro 2022 se lo aggiudica Capodarco

FERMO - Il trofeo 2022, dodicesimo per questa competizione, lo ha portato a casa la contrada Capodarco, al secondo posto si sono classificati i musici di Campolege e al terzo quelli di Pila, contrada che, insieme a Fiorenza, resta ancora in testa all’albo d’oro con 4 Galli vinti
Print Friendly, PDF & Email

(foto Simone Corazza)

Alessia Paci, Alessia Sollini, Alessio Fratalocchi, Aurora Properzi, Aurora Rossi, Elisa Papetti, Elisabetta Paci, Francesco Palloni, Giorgia Perticarini, Giorgia Alessandro, Alice Cicconi, Matteo Postacchini, Riccardo Rossi, Sofia Paci. Ecco i tamburini biancorossi che ieri sera hanno fatto l’impresa, conquistando il loro primo Gallo D’Oro. 

Il trofeo 2022, dodicesimo per questa competizione, lo ha portato a casa la contrada Capodarco, al secondo posto si sono classificati i musici di Campolege e al terzo quelli di Pila, contrada che, insieme a Fiorenza, resta ancora in testa all’albo d’oro con 4 Galli vinti. 

Uno spettacolo vero la piazza invasa dagli oltre 100 tamburini, dal pubblico e dalle tifoserie di contrada, per la serata condotta da Mery Pieragostini. 

Ma è stata festa grande per tutti perché la sfida è tra le più sentite del programma della Cavalcata dell’Assunta e non si vedeva in piazza del Popolo dal 2019, come ricordato dal sindaco e presidente della Cavalcata Paolo Calcinaro: «Torniamo in piazza dopo tre anni, le emozioni sono grandissime. Ringrazio i ragazzi che si impegnano tutto l’anno e ci mettono l’anima, aspettando con ansia questa serata»

 

Ci mettono l’anima i tamburini delle contrade, lo sa anche Stefano Postacchini, il priore di Capodarco, per il quale la vittoria è soprattutto un riconoscimento alla dedizione dei ragazzi di contrada: «Non succede ma se succede…ed è successo! Da agosto 2021 questa squadra ha lavorato per centrare l’obiettivo, senza sosta. L’hanno cercato, inseguito, voluto e conquistato questo Gallo, un traguardo che arriva davvero da lontano. Le delusioni vissute ci hanno dato la voglia di riuscire. Ringrazio tutti i tamburini, le responsabili Claudia Iacoponi e Veronica Riposati, il tecnico della coreografia Cristian Grossi e il Maestro Paolo Luzi, che si è occupato degli accorgimenti del suono»

 

Giudici di questa edizione del Gallo D’Oro, indicati dalla Federazione Italiana Tamburi Storici, sono stati: Gianni Di Somma e Matteo Carducci, maestri di musici di Servigliano e Francesco Navini, musico e batterista di Castiglion Fiorentino

I Galli sono stati realizzati come sempre da Ilario Del Moro, tra i componenti storici della Cavalcata dell’Assunta. I vice presidenti Andrea Monteriù e Roberto Montelparo hanno consegnato riconoscimenti anche al maestro Paolo Luzi, che dirige i 100 tamburini nel ritmo comune, e ai musici della Cernita impegnati nel controllo penalità.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti