facebook twitter rss

Loira soddisfatto per la nuova pista d’atletica. «Anche questo obiettivo centrato. Intitoliamola a Pasquale Del Moro»

PORTO SAN GIORGIO - L'ex sindaco Nicola Loira porta a casa un terzo obiettivo: si tratta della pista d'atletica nel campo sportivo nuovo. «Realizzata senza accendere alcun mutuo ma facendo leva su un bilancio comunale in salute» spiega il consigliere dem che propone di intitolare l'opera a Pasquale Del Moro.
Print Friendly, PDF & Email

Nicola Loira

L’accordo raggiunto in zona Cesarini con la proprietà dell’ex cinema Excelsior, poi il via libera della giunta regionale al piano del porto, di ieri una foto, postata su Facebook, che mostra la nuova pista d’atletica realizzata senza accendere alcun mutuo. Ha di che essere soddisfatto l’ex sindaco Nicola Loira. Tre obiettivi ambiziosi portati a casa, lavorando sotto traccia. Due di questi sono formalmente “maturati” dopo la scadenza del secondo mandato, ma il 99% del percorso si era chiuso precedentemente. «Una di quelle cose per cui è valsa la pena dedicare dieci anni alla mia città» scrive il consigliere dem sui social.

In effetti quella pista attesa da chi fa atletica a livello agonistico, e non solo, adesso è un fiore all’occhiello. «E’ stato uno degli impegni presi all’inizio del primo mandato –racconta l’ex primo cittadino- a cui abbiamo lavorato quasi più per una questione di dignità per chi la utilizzava a fini sportivi che di riqualificazione dell’impianto. E nonostante tutto, nonostante fosse quasi impraticabile, l’atletica sangiorgese ha raggiunto traguardi straordinari dal punto di vista agonistico». Loira tiene a sottolineare come l’opera sia stata finanziata interamente grazie «ad una gestione oculata delle spese, ad un bilancio in salute, senza dover accendere alcun mutuo che avrebbe finito per gravare sulle casse comunali per gli anni a venire. Abbiamo preferito percorrere un’altra strada che ha richiesto più tempo ma che ha il pregio di non pesare sul bilancio comunale». All’appello mancano alcune rifiniture ma il grosso è sostanzialmente fatto. Manto, strisce, tutto ok. «Abbiamo rispetto l’impegno assunto anche con le società sportive e lo abbiamo fatto nel rispetto dei conti economici. Peraltro la congiuntura non avrebbe consentito di ricorrere alle opere compensative dal momento che non si facevano più grossi interventi, ricordo pure che il piano di recupero della Zpu 8, all’interno del quale avevamo inserito la nuova pista, è venuto meno con il fallimento della società Cosmo. Non abbiamo mai voluto affrontare il discoro di un nuovo mutuo e così abbiamo fatto leva sul bilancio comunale e sull’avanzo 2019-2020» ricorda ancora Loira. «Adesso si chiude un cerchio ed il mio pensiero va a chi sulla vecchia pista si è allenato riuscendo a strappare successi sportivi e soprattutto a Pasquale Del Moro al quale credo debba essere intitolata».

Sandro Renzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti