facebook twitter rss

Pellizzari e Scorza fanno esplodere il Recchioni: la Fermana batte il Cesena e ottiene la prima vittoria in campionato (Ascolta la notizia)

SERIE C – Grande successo per la compagine di mister Protti, il primo di stagione, a discapito della super favorita corazzata bianconera. Al vantaggio gialloblu giunto al 37' con una deviazione sotto misura del difensore centrale segue il raddoppio del giovane centrocampista a ridosso della fine del primo tempo
Print Friendly, PDF & Email

 

di Matteo Malaspina

FERMO – Una bella Fermana batte al Recchioni il più quotato Cesena e ottiene il primo successo in campionato. Gli uomini di mister Protti hanno condotto la gara dall’inizio, trovando diverse soluzioni offensive senza rischiare quasi niente in difesa. Migliore in campo, per distacco, il difensore gialloblu Pellizzari che al 37′ ha trovato la deviazione decisiva per il vantaggio dei locali. Ottima la partita di Maggio che ha fatto impazzire la difesa cesenate con le sue scorribande e di Scorza, autore del 2-0.

Ascolta la notizia:

IL TABELLINO

FERMANA 2 (4-3-3): Nardi; De Pascalis (12′ s.t. Gkertsos), Parodi , Pellizzari, De Nuzzo (32′ s.t. Carosso); Scorza, Giandonato, Misuraca ( 32′ s.t. Graziano); Romeo, Bonino (32′ s.t. Fischnaller), Maggio (21′ s.t. Spedalieri). A disposizione: Borghetto, Eleuteri, Spedalieri, Graziano, Cardinali, Diouane, Vessella, Lorenzoni, Grassi, Onesti, Fischnaller, Pinzi, Carosso, Nannelli, Gkertsos. All. Stefano Protti

CESENA 0 (3-4-1-2): Tozzo; Ciofi (1 s.t. Celiento), Kontek, Coccolo; Zecca (32′ s.t. Shpendi), Bianchi, De Rose (1′ s.t. Hraiech), Calderoni; Chiarello (10′ s.t. Adamo); Corazza, Ferrante (1′ s.t. King). A disposizione: Lewis, Bumbu, Hraiech, Shpendi, Celiento, Adamo, King, Brambilla, Francesconi, Pollini, Lepri. All. Domenico Toscano

ARBITRO: Mattia Caldera di Como

RETI: 37′ p.t. Pellizzari, 47′ p.t. Scorza

NOTE: Spettatori: 1445, di cui 747 abbonati. Ammoniti: De Pascalis, Giandonato, Ciofi, Coccolo, Kontek, Calderoni, Gkertsos, Fischnaller . Corner: 2-11 . Recupero: p.t. +2, s.t. +6. Prima del match c’è stata la commemorazione dedicata alla figura di Bruno Recchioni, con la deposizione della corona di fiori da parte del capitano della Fermana, Manuel Giandonato, sotto la sua immagine all’interno del corridoio degli spogliatoi.

LA CRONACA

Ripropone il 4-3-3 mister Protti cambiando alcuni interpreti rispetto all’ultima gara di Recanati. D’altronde, tre partite in una settimana si possono affrontare solo facendo turnover, così l’allenatore gialloblu schiera Parodi al centro della difesa in coppia con Pellizzari, De Pascalis spostato sulla fascia destra e De Nuzzo terzino sinistro a completare il reparto difensivo. Prima da titolare per Misuraca nella posizione di mezzala sinistra, facendo reparto con Giandonato e Scorza. Chance da titolare dal primo minuto anche per l’esterno offensivo di sinistra Maggio, con Romeo dalla parte opposta a sostegno di Bunino. Da segnalare un bel gesto dei tifosi del Cesena che hanno esposto uno striscione ”vicini al popolo machigiano”, seguito da un lungo applauso di tutto lo stadio.

Lo striscione esposto dai tifosi del Cesena

Primi minuti di studio per la due squadre senza grosse emozioni. La squadra più in palla sembra però la Fermana che si fa vedere dalle parti dell’estremo difensore romagnolo con diverse discese dalla parte sinistra di Maggio ma i cross dell’esterno gialloblu non hanno trovato pronti i suoi compagni all’interno dell’area. Il primo tiro in porta pericoloso arriva al minuti 20 con De Pascalis. La palla scivola alla sinistra del palo difeso da Tozzo.

Occasionissima per la Fermana al minuto 32. Bunino si proietta su un lancio lungo che prende alle spalle la difesa avversaria. L’attaccante gialloblu supera in uscita il portiere romagnolo ma non riesce a trovare l’angolo di tiro e si fa rimontare da Tozzo sprecando una situazione molto favorevole per il vantaggio.

Vantaggio della Fermana che però arriva al 37′. Ennesima giocata in slalom di Maggio fermato con un fallo dalla difesa bianconera. Calcio di punizione battuto dallo specialista Giandonato con un cross teso sul primo palo. La palla viene deviata con il tacco dal difensore della Fermana Pellizzari che beffa Tozzo, il quale non riesce a deviare la palla fuori dallo specchio. 1-0 e Fermana in vantaggio. Prova a reagire il Cesena al minuto 42 con Ferrante che conclude in rovesciata una sponda di testa di Zecca ma para agevolmente Nardi.

Raddoppio della Fermana al secondo minuto di recupero del primo tempo. Grande giocata dei tre d’attacco con Maggio che gioca una palla a mezz’altezza per Bunino che con la sponda favorisce Romeo. L’esterno gialloblu allarga per Scorza che si inserisce e dalla destra batte il portiere del Cesena. Nulla è servita la scivolata in extremis di Kontek e la squadra di casa che corre sotto i tifosi per festeggiare. Triplo cambio all’intervallo per il tecnico cesenate Mimmo Toscano che spera di ottenere una reazione di orgoglio da parte dei suoi uomini nel secondo tempo ma il Cesena sembra molto confusionario e, nei primi minuti, riesce ad ottenere solo tanti calci d’angolo e poche occasioni concrete.

Anzi, l’occasione ce l’ha la Fermana al 13′ con Bunino che si invola verso la porta dopo un buco difensivo di Celiento. La punta gialloblu serve al centro Romeo tutto solo che però non arriva a piazzare la zampata. La prima chance nella ripresa per gli ospiti arriva al 43′ con il neo entrato Shendi con un colpo di testa di poco largo. Spinge il Cesena ma la Fermana si difende bene e concede poco. Cerca il gol della speranza la squadra di Toscano e ci va vicina nel recupero ma la traversa e successivamente una grande parata di Nardi sul tiro di Calderoni spengono le speranze bianconere. Una vittoria importante per gli uomini di mister Protti che abbandonano le parti basse della classifica e possono godersi il primo successo di questo campionato arrivato contro una squadra sicuramente più quotata sulla carta ma inferiore nel campo di gioco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti