facebook twitter rss

«Lupi a Fermo immortalati dalle mie fototrappole, sono un pericolo e vanno catturati»

LA SEGNALAZIONE di Vittorio Ferracuti: «Il 25 agosto la mia cagnetta è stata attaccata dai lupi, dentro il giardino di casa, che si trova a 2 metri dal confine col centro abitato, ha riportato la perforazione di un polmone. Chiedo che questi lupi vengano catturati e trasferiti lontano dalla mia abitazione o, in alternativa, chiedo l’autorizzazione di catturarli per poi metterli a disposizione delle autorità preposte»
Print Friendly, PDF & Email

«Ieri mattina, alle 4,52, la mia fototrappola posizionata a Fermo (nel punto evidenziato nella mappa allegata) precisamente alle coordinate 43°09’54.9″N 13°43’10.1″E 43.165252, 13.719475, ha fotografato un lupo. Nel pomeriggio ho scaricato altre foto e filmati effettuati. Questo avvistamento segue quello del 24 agosto scorso nello stesso punto. I lupi sono almeno due di cui uno con collare satellitare».

E’ quanto segnalato da Vittorio Ferracuti che, oltre ad aver contattato la nostra redazione, ha ovviamente informato sui fatti anche le autorità.

Ferracuti non si limita alla sola segnalazione: «Se chi di dovere, tramite segnale satellitare, è a conoscenza che questi lupi circolano a Fermo, e più precisamente all’interno di aree private cittadine, sarebbe doveroso non avvertire le persone che vivono all’interno di queste aree. Il 25 agosto la mia cagnetta è stata attaccata dai lupi, dentro il giardino di casa, che si trova a 2 metri dal confine col centro abitato, ha riportato la perforazione di un polmone ed è stata curata dalla clinica veterinaria Futuravet di Tolentino. Dopo aver riportato la scheda di memoria sulla fototrappola la stessa ha fotografato un lupo pochi minuti dopo che mi ero allontanato, in pieno giorno. In considerazione del pericolo per l’incolumità mia e dei miei familiari, e anche in considerazione della presenza di un cantiere con operai, chiedo che questi lupi vengano catturati e trasferiti lontano dalla mia abitazione o, in alternativa, chiedo l’autorizzazione di catturarli per poi metterli a disposizione delle autorità preposte».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti