facebook twitter rss

Tutto pronto per la Fiera d’Autunno 2022

PORTO SAN GIORGIO - Durante la giornata del 20 novembre prossimo sarà attivo il servizio di bus navetta, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, con punti di raccolta a nord sotto il Grattacielo, a sud in via San Martino, al campo sportivo nuovo
Print Friendly, PDF & Email

di Serena Murri

Appuntamento con la Fiera d’autunno domenica prossima, per sostenere il commercio e promuovere il Natale. L’assessore al commercio Gianpiero Marcattili: «Siamo pronti con i volantini per raccontare durante la fiera quello che faremo per Natale». L’amministrazione auspica di superare i duecento ambulanti. La spunta sarà domenica mattina alle 7 presso l’ufficio commercio. La città è pronta a riaccogliere, dunque, un’iniziativa che da sempre riscuote ampio successo di presenze. Su viale Buozzi ci saranno le auto del Campe e su viale Don Minzoni gli espositori della Coldiretti con prodotti a chilometro zero.

In prima fila, da dx il sindaco Valerio Vesprini e l’assessore Giampiero Marcattili

I dettagli sono stati illustrati questa mattina, alla conferenza stampa in Comune durante la quale il sindaco Valerio Vesprini, ha rimarcato l’importanza dell’evento: «È una fiera importante, i meriti vanno riconosciuti a Catia Ciabattoni che ha avuto questa buona idea per finanziare il programma natalizio. Un evento importante in un periodo difficile per il commercio ma che ci permette di promuovere la stagione invernale natalizia e il tema sul quale abbiamo deciso di incentrare il Natale. Avremo il Campe con le auto d’epoca e la Coldiretti: La collaborazione fra queste due associazioni, andrà sicuramente ad arricchire la fiera per la quale vedo che c’è attenzione, non solo da parte degli ambulanti ma di tutta la cittadinanza». Al netto delle polemiche che ci sono state da parte degli ambulanti nelle scorse settimane per quanto riguarda i canoni, sembra infatti che le presenze siano quasi tutte confermate, i canoni non sono di fatto aumentati ma è cambiato il metodo di calcolo, diventato da metri lineari a metri quadrati.

Fiducioso della riuscita di un evento ormai collaudato, l’assessore Gianpiero Marcattili che ha ringraziato «tutti gli ambulanti che hanno aderito, il che significa che credono in Porto San Giorgio. Anche quest’anno siamo in linea con il trend delle stagioni passate come presenze. Non abbiamo ancora chiuso il cerchio, i dati ufficiali li avremo solo quella mattina ma pensiamo di stare, come gli altri anni, sopra alle 200 presenze. Molto dipenderà dal meteo, si può anche pagare e poi all’ultimo momento non partecipare. La fiera è condizionata dal tempo». Sulla questione dei canoni, Marcattili ha ribadito: «Non sono aumentati, è solo cambiato il metodo di calcolo che ha avvantaggiato qualcuno e svantaggiato qualcun’altro. Ci siamo accorti di questo cambiamento e ci impegniamo a rivedere i prossimi canoni demaniali di questa fiera per le prossime edizioni».

Tante le associazioni in campo, ci saranno come sempre la Croce Azzurra, la Protezione Civile, l’Avis. «Il mercatino anche su viale Don Minzoni completerà la fiera – ha aggiunto Marcattili – è anche un modo per coinvolgere la parte nord della città e di sfruttare un altro bel viale. Quest’idea ci è venuta 10 anni fa e l’abbiamo chiamata contro fiera, intesa come allungamento degli stand degli ambulanti della Coldiretti che non sono in competizione con chi paga il canone. Si è rivelata una mossa vincente».

Sia Campe che Coldiretti saranno presenti anche alla fiera del patrono. «Ci saremo con i nostri veicoli, dai 30 alle 40 auto ma molto dipenderà dalle condizioni meteo -ha spiegato Mauria Agolini del Campe – siamo stati contenti dell’invito del Comune. Speriamo in una partecipazione il più ampia possibile e non puntiamo solo sull’esposizione statica, quest’anno proponiamo un concorso per bambini la mattina, a tutti verranno regalati stickers in 3D e il disegno d’auto più bello vincerà un album da colorare a tema». Non mancherà la Coldiretti, con 15 espositori: «Si tratta di aziende con prodotti a chilometro zero – ha ricordato Luca Pulcini – con la frutta dalla Valdaso, le verdure, la carne e gli insaccati provenienti dal nostro territorio. Daremo spazio anche ad una raccolta firme contro i cibi sintetici».

La novità di quest’anno è stata introdotta dall’assessore alla cultura, Carlotta Lanciotti: «Per la prima volta, ci sarà un’edizione autunnale di ‘vie di fuga’ con la pittura dei ragazzi del liceo artistico, con i ritratti e le opere di Gianni Ciccola che faranno da sfondo artistico alla giornata su viale Cavallotti e alla Sala Imperatori». Durante la giornata sarà attivo il servizio di bus navetta, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30, con punti di raccolta a nord sotto il Grattacielo, a sud in via San Martino, al campo sportivo nuovo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti