facebook twitter rss

In auto con coltello e forbici, cocaina nel cellulare: denunciati

PORTO SANT'ELPIDIO - Gli arnesi e la droga sono spuntati a margine di un controllo su un'auto in cui viaggiavano tre uomini di origini marocchine. I numeri dei controlli: 200 persone, 121 autovetture e 11 esercizi commerciali tra i quali molte attività commerciali di somministrazione di alimenti e bevande, sale Vlt e discoteche
Print Friendly, PDF & Email

Anche questo fine settimana sono stati effettuati controlli serrati nei comuni di Fermo, con particolare riguardo al centro storico, di Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio. Le mirate attività di verifica si sono sviluppate attraverso il presidio del territorio provinciale con numerosi controlli su strada e nei luoghi di aggregazione spontanea. Una delle “cartine di tornasole” sull’effettività ed efficacia di tali controlli sono i numeri delle persone controllate, sia in transito a bordo di veicoli che appiedate nei diversi ambiti territoriali di competenza; infatti sono state controllate da personale della Questura di Fermo coadiuvato dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri e dal Comando provinciale della Guardia di Finanza con il concorso delle Polizie Locali ben 200 persone, 121 autovetture e 11 esercizi commerciali tra i quali molte attività commerciali di somministrazione di alimenti e bevande, sale Vlt e discoteche sia nel comune di Porto Sant’Elpidio che in quello di Porto San Giorgio.

Nel corso di uno di questi controlli dinamici effettuati nel comune di Porto Sant’Elpidio, personale delle Volanti ha deciso di fermare un’auto con a bordo tre uomini di nazionalità marocchina i quali, oltre ad avere a loro carico svariati precedenti di polizia, durante l’accertamento, non sono riusciti a mascherare nervosismo ed insofferenza. Visto ciò, gli agenti, insospettiti da tale atteggiamento che poteva essere il segnale che tali soggetti occultassero armi ed oggetti atti ad offendere, hanno deciso di estendere il controllo anche al mezzo a bordo del quale viaggiavano gli uomini. Il fiuto dei poliziotti non sbagliava: tra sedile del conducente e sedile del passeggero anteriore, è stato rinvenuto, nascosto sotto al bracciolo, un coltello a scatto della lunghezza di 23 centimetri mentre, nel vano porta oggetti una grossa forbice. Entrambi gli oggetti sono stati sequestrati dai poliziotti mentre uno dei tre stranieri, che si è detto proprietario degli arnesi, è stato denunciato per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. Inoltre nel corso dell’attività appena descritta è stato rinvenuto nella cover del cellulare di uno dei tre stranieri un involucro di cellophane contente della polvere bianca risultata poi essere cocaina a seguito dalle analisi esperite del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica. La sostanza stupefacente è stata ovviamente sequestrata; il proprietario denunciato per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata all’uso personale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti