facebook twitter rss

Tirreno-Adriatico 2023: un’altra vetrina per Sarnano

SPORT - La corsa ciclistica "dei due mari" vivrà la quinta tappa del 10 marzo con lo strappo finale di Sassotetto. Alla presentazione di Camaiore hanno partecipato il sindaco Piergentili e l'assessore Censori. Il commosso ricordo di Davide Rebellin
Print Friendly, PDF & Email

 

Sarnano ospiterà ancora una volta l’arrivo di una tappa della prestigiosa Tirreno-Adriatico. Si tratta dell’edizione 2023, la numero 58. La kermesse ciclistica è stata presentata ufficialmente questa mattina a Camaiore (Lucca) alla presenza del sindaco di Sarnano Luca Piergentili e dell’assessore dello Sport Stefano Censori.

Sono state svelate le sette tappe della “corsa dei due mari”: partenza da Lido di Camaiore lunedì 6 marzo, gran finale – per la 57esima volta (la prima edizione si concluse altrove) – domenica 12 marzo a San Benedetto.

A Sassotetto è previsto l’arrivo della quinta tappa del 10 marzo, che parte da Morro d’Oro. Saranno 168 km complessivi, quasi tutti in salita: frazione durissima con lo strappo finale che ha pendenze costanti attorno al 7% e picchi massimi del 13%. E’ la terza volta che Sarnano ospita una tappa della Tirreno-Adriatico, dopo quelle del 2018 e 2020.

Durante la cerimonia è stato riservato un momento al ricordo commosso di Davide Rebellin, morto ieri ,vittima di un incidente stradale mentre andava in bici.

Il sindaco Piergentili: «Siamo felici e orgogliosi di tornare ad ospitare l’arrivo di una tappa di una manifestazione prestigiosa di rilevanza internazionale che richiama sempre centinaia di appassionati. Ringrazio l’organizzazione e la Rcs per averci dato questa opportunità e per aver scelto un luogo del sisma del 2016 come Sarnano. Da qualche anno il ciclismo ha assunto maggiore rilievo per il turismo sarnanese. Stiamo lavorando con tour operator, enti e associazioni del settore per costruire un’offerta cicloturistica attrattiva a livello nazionale e internazionale».

 

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti