facebook twitter rss

Paura in centro: ferite da arma da taglio per due giovani. Arrivano Croce azzurra e carabinieri

PORTO SAN GIORGIO - I sanitari della pubblica assistenza sangiorgese hanno medicato due ragazzi che hanno riportato delle ferite sul viso e sul collo, per poi accompagnarli al Pronto Soccorso. Sul fatto di sangue indagano i militari dell'Arma
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Una domenica di festa, durante la quale si può iniziare a respirare e a immergersi, tra addobbi e attrattive, nell’atmosfera più candida del Natale. Insomma gli ingredienti per una serata di serenità e spensieratezza, in centro, a Porto San Giorgio ci sarebbero tutti se non fosse che il pomeriggio, nel cuore della città, è stato stravolto da un inquietante fatto di sangue, con due ragazzi che hanno riportato delle ferite da arma da taglio al viso e al collo.

Due giovani di origini nordafricane, infatti, sono stati accompagnati al Pronto soccorso con i sanitari della Croce Azzurra di Porto San Giorgio e i carabinieri arrivati in via Verdi, a pochi passi dalla centralissima piazza Matteotti, piena di famiglie e bambini.

Non si sa bene, al momento, se tra i due ci sia stata una lite, una colluttazione, un diverbio. Fatto sta che uno dei due si è presentato alla caserma cittadina dei carabinieri, ferito. L’altro, anche lui sanguinante, è stato invece soccorso in pieno centro.

E mentre i militari dell’Arma si sono subito messi al lavoro per cercare di ricostruire l’accaduto, i sanitari dell’Azzurra hanno medicato i due giovani per poi accompagnarli all’ospedale Murri di Fermo. Lì sono stati presi in cura dai medici del nosocomio del capoluogo. Gli investigatori dell’Arma sono al lavoro per fare luce sull’inquietante fatto di sangue.

Al momento ulteriori dettagli non si conoscono. Non si sanno, ad esempio, i motivi alla base dell’accaduto. Non si sa nemmeno con certezza se le ferite siano riconducibili a un’unica lite, anche se questa sembrerebbe l’ipotesi più accreditata, come nemmeno chi abbia inferto quei colpi. Tutti elementi al vaglio degli inquirenti che vogliono fare chiarezza quanto prima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti