Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Banca Macerata a gonfie vele, concluso l’aumento di capitale «Grande fiducia dagli azionisti»

ECONOMIA - La soddisfazione del presidente Ferdinando Cavallini al termine dell'operazione che proietta l'istituto ad un capitale sociale di 45.001.575 euro suddiviso in 1.800.063 azioni ordinarie del valore nominale di 25 euro ciascuna

Presidente-Ferdinando-Cavallini

Il presidente Ferdinando Cavallini

Si è concluso in maniera positiva l’aumento di capitale sociale di Banca Macerata, con la sottoscrizione dell’intero capitale deliberato dal Consiglio di Amministrazione, perfino in anticipo di un mese rispetto ai tempi inizialmente prospettati.

Estremamente soddisfatto il presidente dell’Istituto, Ferdinando Cavallini, che commenta così il successo dell’operazione: «Sono orgoglioso di poter annunciare che tutta la fase a pagamento dell’operazione di aumento misto del capitale sociale si è conclusa anticipatamente, data l’integrale sottoscrizione del capitale da parte dei soci durante la fase di opzione e prelazione. La completa sottoscrizione dell’aumento di capitale rappresenta un segnale di riconoscimento degli sforzi e dell’attenzione mostrata dalla Banca nei confronti del territorio, oltre ad una rinnovata fiducia nella capacità dell’Istituto di continuare a perseguire la sua mission. Banca Macerata desidera quindi ringraziare i propri azionisti per aver continuato a credere ed investire in questa realtà, sostenendo la crescita e lo sviluppo dell’Istituto di credito».

Questa operazione proietta Banca Macerata ad un capitale sociale di 45.001.575 euro suddiviso in 1.800.063 azioni ordinarie del valore nominale di 25 euro ciascuna, rafforzando l’Istituto per i piani di sviluppo futuri ideati dal Consiglio di amministrazione e dimostrando ancora una volta la stabilità e solidità della Banca dal punto di vista patrimoniale. 

«Banca Macerata – continua il presidente Cavallini – grazie alla sua vicinanza al territorio ed alla sua capacità di raggiungere gli obiettivi previsti per soddisfare le richieste degli azionisti, dei clienti e della comunità tutta, si è dimostrata all’altezza delle sfide incontrate nel percorso di crescita dell’economia locale. Sono felice che questi sforzi siano stati compresi dal nostro territorio, il quale ha riconosciuto la Banca come attiva protagonista delle dinamiche economiche della regione ed un intermediario attento alle esigenze dell’individuo, della famiglia, del professionista, della piccola e media impresa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti