Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Sisma 2016: finanziato il recupero delle chiese di San Zenone e San Michele Arcangelo

FERMO - Il sindaco Calcinaro ringrazia la Curia e l'Arcivescovo Pennacchio per l'impegno e aggiunge: «Entro l'anno probabilmente potrà partire anche il recupero del Carmine e della Beata Vergine di Salette»

A sinistra la chiesa di S. Zenone e a destra quella di S. Michele Arcangelo

Un 2023 che parte con una buona notizia per gli abitanti e per la città di Fermo, con il recupero di due chiese storiche e importanti.

«Ieri una buona notizia per la storia della Città dal fronte ricostruzione – le parole del sindaco Paolo Calcinaro-: sono state finanziate due chiese monumentali chiuse da tempo come San Michele Arcangelo e San Zenone, chiese che erano state danneggiate dal sisma del 2016. E durante l’anno probabilmente potrà partire anche il recupero del Carmine e della Beata Vergine di Salette».

«Questi edifici non sono solo edifici di culto ma sono parte integrante della storia, della cultura e delle radici di Fermo e voglio ringraziare il nostro Arcivescovo S. E. Mons. Rocco Pennacchio, la nostra Curia e Demetrio Catalini in particolare per il grande impegno profuso – aggiunge il primo cittadino che auspica -. Speriamo avere presto buone notizie anche per Sant’Agostino, l’auditorium San Martino e Villa Vitali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti