facebook twitter rss

Il Natale a Porto San Giorgio fa centro. Vesprini: «Buone le presenze ma facciamo rete. Spesa sotto i 100mila euro»

PORTO SAN GIORGIO - Archiviato il Natale 2022, è tempo di bilanci anche a Porto San Giorgio. Sono stati spesi circa 100 mila euro per il cartellone. A fronte di ciò, per l'amministrazione sono cresciute le presenze "commerciali". Soddisfatto il sindaco Valerio Vesprini. «Centrato l'obiettivo di avere allo stesso tavolo commercianti, associazioni, cittadini per programmare gli eventi»
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Tempo di bilanci anche per il Natale. E’ mancata la neve che sta invece cadendo copiosamente nell’entroterra fermano in queste ore, ma sono tornate, a detta dell’amministrazione, le presenze in città. Non quelle turistiche, ovviamente, ma quelle “commerciali” che hanno consentito di rendere più vivaci le festività ormai archiviate e contribuito a sostenere il tessuto produttivo locale. Il sindaco Valerio Vesprini è soddisfatto. In primis per essere riusciti nell’obiettivo di promuovere il territorio unitamente a Fermo e Porto Sant’Elpidio, e poi per l’appoggio di cittadini e commercianti.

«Non diamo nulla per scontato – spiega il primo cittadino – siamo partiti con tanti timori legati soprattutto agli aumentati costi dell’energia. Abbiamo fatto delle scelte precise nella programmazione di Natale tenendo conto anche delle necessità di stanziare risorse per sostenere le famiglie che vivono disagi economici». Un limite lo hanno fissato alla spesa: non superare 100 mila euro. E così è stato. «Abbiamo fatto i conti e verificato che solo di luminarie avremmo speso quasi il doppio dell’anno precedente. Sono aumentati i costi energetici ma anche quelli di installazione delle luminarie. A conferma di queste nostre preoccupazioni basti pensare che il Comune si troverà a pagare per il 2022 circa 500 mila euro di pubblica illuminazione in più». Nel complesso quello fatto dall’Amministrazione comunale è stato un gioco di squadra. Il sindaco riconosce i meriti non solo a Giampiero Marcattili, artefice del cartellone natalizio insieme a Carlotta Lanciotti, ma anche agli altri assessori. «Un lavoro corale che ha coinvolto la città. A questo puntavamo. Avere allo stesso tavolo le associazioni, i commercianti, i cittadini e condividere con loro le nostre idee. Quella di puntare sullo Schiaccianoci è stata infatti una delle proposte suggerite e accolte» ricorda ancora Vesprini. Non superare i 100 mila euro di spesa è stato un «compito arduo», confida poi il primo cittadino.

Il sindaco Valerio Vesprini

«A fronte di ciò abbiamo registrato un aumento di presenze commerciali nelle attività che animano il centro. Sono contento perché al netto della formula comunque vincente, siamo riusciti ad instaurare una collaborazione tra più soggetti. Non sono mancati gli eventi, qualcuno finito anche sulle testate nazionali, mi riferisco al Presepe dell’Ataf, musica, manifestazioni per bambini, concerti. E poi la scelta di promuovere il territorio con Fermo e Porto Sant’Elpidio oltre i confini regionali». E’ questa la strada da seguire anche in futuro, per evitare doppioni e cercare di avere economie di scala, lasciandosi alle spalle inutili campanilismi. «Se c’è da collaborare anche con altri enti o Comuni non mi tiro indietro – dice ancora Vesprini – sono certo che lavorare insieme porti risultati importanti che hanno ricaduta sul comprensorio provinciale, ma non tutti la pensano come me. Eppure abbiamo delle potenzialità uniche che possono essere messe insieme a vantaggio del Fermano». Una sorta di appello, pare di capire, a fare rete con le città vicine per programmare cartelloni natalizi unici, senza preoccuparsi di entrare in competizione. Può sembrare assurdo ma archiviato il Natale 2022, gli uffici e gli assessorati stanno già lavorando al carnevale e alla festa del patrono di aprile e, nel giro di qualche mese, si comincerà a mettere mano nuovamente alla programmazione natalizia con l’intento di fare qualcosa di unico a Porto San Giorgio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti