Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Assemblea Avis di M.S.Pietrangeli all’insegna della gioventù e della grinta

IL PRESIDENTE Massimo Toscana: «Molte anche le attività previste per il 2023, dalla sensibilizzazione alla donazione attraverso i social alla presenza in tutte le manifestazioni cittadine, fino alle scuole dove a breve riprenderemo le attività di conoscenza e promozione della donazione di sangue. Confortanti anche i dati. Nel 2022 sono diventati donatori 11 nuovi iscritti, tutti di età inferiore ai 30 anni»

Si è svolta ieri, presso la sala consiliare del Comune, l’Assemblea annuale degli associati dell’Avis di Monte San Pietrangeli. Un’assemblea all’insegna della voglia di fare, promossa dal giovanissimo direttivo di età media intorno ai 30 anni, insediatosi nel febbraio 2022, e guidato dal presidente della sezione, Massimo Toscana, venticinquenne.

Dopo i saluti dell’Amministrazione nella persona dell’assessore alla cultura Marco Pazzelli, il presidente Toscana ha illustrato le tante attività dell’associazione durante l’anno 2022, dalla presenza agli anniversari delle consorelle come Petritoli, Altidona, Monte San Giusto, alla gita sociale a Rovereto e Riva del Garda.

«Molte anche le attività previste per il 2023 – commenta Toscana – dalla sensibilizzazione alla donazione attraverso i social alla presenza in tutte le manifestazioni cittadine, fino alle scuole dove a breve riprenderemo le attività di conoscenza e promozione della donazione di sangue. Confortanti anche i dati. Nel 2022 sono diventati donatori 11 nuovi iscritti, tutti di età inferiore ai 30 anni. In questo senso il lavoro svolto negli ultimi anni sta portando ottimi frutti. Basti pensare che oltre la metà dei soci donatori, esattamente il 53%, è formata da persone di età inferiore ai 35 anni. Questo vuol dire tanti anni di donazione davanti che la nostra comunale può garantire al territorio. E sono cresciute anche le donazioni: dalle 129 del 2021 alle 144 dello scorso anno, con un aumento di oltre il 10%. E, tra queste, sono aumentate di molto anche le donazioni di plasma».

Lodi sono state poi tessute dal vicepresidente vicario Avis regionale, Giovanni Lanciotti, e dalla presidente Avis provinciale, Elena Simoni, che hanno evidenziato «l’ottimo lavoro della sezione, ringiovanitasi in pochi anni e in controtendenza rispetto a ciò che avviene non solo nel circondario ma anche a livello nazionale, dove si soffre invece con un progressivo innalzamento dell’età di donazione».

Il tesoriere della sezione Marco Caponi, anche lui giovanissimo, ha poi illustrato i bilanci preventivo e consuntivo approvati ad unanimità dall’assemblea.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti