Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

La passione ”colorata” di Nicola e Filippo: i loro gould sono i più belli del mondo

UCCELLI - I due amici di Capodarco allevano circa 400 uccelli dai colori sgargianti e hanno vinto numerosi premi internazionali. La loro speranza è creare un'associazione fermana che accolga tutti gli allevatori di volatili del territorio

Si chiamano Diamanti di Gould, sono uccellini socievoli e molto colorati e sono diventanti una passione per gli amici allevatori di Capodarco, Nicola Casciello e Filippo Pagliarini.

«Ci divertiamo, conosciamo amici in tutto il mondo, dedicandoci con impegno e con la massima cura in questo impegnativo hobby che ci vede allevare e creare nuove mutazioni con i Diamanti di Gould, una bellissima specie di piccoli passeriformi di origine Australiana – dice Nicola Casciello -. Abbiamo circa 400 uccelli e ogni anno riproduciamo questo bellissimo estrildidae dai colori sgargianti nei nostri allevamenti. La stagione riproduttiva inizia da settembre fino a gennaio, poi c’è  la stagione della muta da fine marzo a fine giugno che vede i Gould in metamorfosi da brutti anatroccoli a spettacolari e sgargianti uccellini dalle molte mutazioni e colori. Infine la preparazione e la partecipazione alle gare di esposizione che si svolgono da settembre fino a gennaio».

Nella recente stagione di gara hanno ottenuto moltissimi riconoscimenti sia a livello nazionale, internazionale, sia al livello di mostre specialistiche di Travagliato(BS) e Lanciano(CH) vincendo i premi speciali “il Gould d’Oro” e “Grand National”, e la mostra specialistica per il Club Diamante del Gould e, per finire, tre medaglie d’oro e altrettanti titoli mondiali nelle categorie dei Diamanti di Gould vinte al campionato mondiale di ornitologia svolto a Napoli nel gennaio 2023.

I due amici fanno parte di associazioni iscritte alla Federazione Orticoltori Italiana, Nicola sulla maceratese mentre Filippo quella di Lanciano.

«Questa passione ed impegno la condividiamo con le nostre famiglie che, durante le giornate di lavoro, ci supportano e aiutano nella gestione dell’allevamento ma soprattutto ci sopportano tutto l’anno – conclude Nicola -. Quest’anno abbiamo brindato a tante soddisfazioni e puntiamo a fare accrescere la voglia di allevare a nuovi amici anche attraverso la condivisione dei nostri successi».

I due sperano anche in una collaborazione con le amministratori locali e creare un’associazione provinciale che accolga tanti altri bravi allevatori del territorio, non solo di Diamanti di Gould ma di tutte le specie di volatili.

(Filippo, Nicola e un amico Portoghese al mondiale di Napoli)

Le varie mutazioni dei Diamanti di Gould

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti