Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Serata teatrale per l’Amazzonia alla sala John Lennon

GROTTAZZOLINA - Altra bella serata con il "Teatro della solidarietà" di Porto Sant'Elpidio e la commedia "La realtà è pegghio de la fantasia". Hanno preso la parola il sindaco Alberto Antognozzi, Annamaria Bozzi del Circolo "Laudato sì" di Montottone e Franco Pignotti dell’associazione "Aloe" di Fermo

Altra splendida serata, questa volta presso la Sala John Lennon di Grottazzolina, da parte della compagnia teatrale “Teatro della solidarietà” di Porto Sant’Elpidio con la loro commedia “La realtà è pegghio de la fantasia”, scritta da Lucia Lupi che ne è anche una delle interpreti. E’ la seconda performance a favore del progetto “Alberi per l’Amazzonia, dopo quella di fine marzo a Petritoli. Ultima rappresentazione di questa commedia, ci dice il rappresentante del gruppo, prima di passare ad una nuova piece teatrale, già pronta per il debutto.

Commedia, questa, tutta giocata su una esilarante serie di equivoci  incrociati, che si accavallano uno sull’altro senza tregua, e che toccano tutte le persone adulte di una famiglia bislacca e delle loro frequentazioni, dove l’unica persona di buon senso è di fatti una semplice ragazzina che si rifugia in maniera spasmodica nello studio scolastico per non rischiare di diventare, da grande, come quegli adulti che la circondano, perché, come recita appunto il titolo,  la realtà è peggio della fantasia.  Il tutto condito da un linguaggio dialettale fitto di espressioni tipiche del nostro comune modo di esprimerci. Una ora e mezza di puro godimento e allegria da parte del numeroso pubblico intervenuto, circa una sessantina di persone, intrattenute egregiamente dal “Teatro della solidarietà” di Porto sant’Elpidio, una associazione di volontariato che fa teatro a servizio di altre associazioni di volontariato e/o di cause umanitarie.

La rappresentazione teatrale era stata organizzata infatti da una rete di associazioni di volontariato del territorio fermano, rete denominata “Cuore amazzonico”, con la finalità di sensibilizzare e di raccogliere fondi per un progetto di carattere ambientale, “Alberi per l’Amazzonia”,  da realizzarsi nel distretto di Barranquita, nell’Amazzonia peruviana, dove ormai da quaranta anni vive un missionario originario della nostra diocesi di Fermo, padre Mario Bartolini, impegnato accanto alle comunità indigene e campesine, nella difesa del loro territorio e del loro stile di vita, minacciato e messo a dura prova dal processo di deforestazione portato avanti da multinazionale e ditte senza scrupoli.

Patrocinata dal comune, la commedia ha intrattenuto quasi  un centinaio di invitati. La serata è stata aperta da un breve intervento di saluto da parte del sindaco Alberto Antognozzi che ha dato il benvenuto a tutti i presenti e ha ringraziato il gruppo teatrale, per la loro disponibilità per questa serata di beneficenza, dando poi la parola a due membri della rete Cuore Amazzonico: Annamaria Bozzi del Circolo Laudato sì di Montottone e Franco Pignotti dell’associazione Aloe di Fermo. Annamaria Bozzi ha presentato il progetto per cui vengono raccolti i fondi e che consiste nel tentativo di salvaguardare il territorio forestale tramite una migliore formazione per una agricoltura sostenibile da parte degli indigeni e soprattutto il recupero dei territori, già danneggiati, tramite la riforestazione, il ripiantare alberi insomma, ad un costo, puramente indicativo, di tre euro per ogni nuovo albero. Franco Pignotti ha invece presentato la figura di padre Mario Bartolini e il contesto amazzonico del progetto.

Anche questa volta, la risposta della gente intervenuta è stata  molto generosa. Con il ricavato delle offerte raccolte infatti, avremo la possibilità di aiutare padre Mario Bartolini e i suoi collaboratori, a ripiantare altri 123 alberi in Amazzonia, essendo stato di 370 euro il ricavato della serata.  Le quattro associazioni di Cuore Amazzonico, e cioè Aloe, Legambiente di Porto Sant’Elpidio, Legambiente Marche e il Circolo Laudato si di Montottone, ringraziano sentitamente il Comune di Grottazzolina per la concessione gratuita della sala John Lennon, la Compagnia teatrale per la disponibilità della loro performance e la gente intervenuta per la generosità dimostrata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti