facebook twitter rss

Arriva la storica promozione, la Don Celso è in Serie C

VOLLEY - Al termine del percorso playoff il sodalizio di Fermo, a spegnere le trenta candeline sulla metaforica torta di compleanno, approda nella rinnovata categoria pallavolistica superiore. Le considerazioni del presidente Raccichini ed il roster dell'annata sportiva consegnata agli archivi in gloria, tutto condito dalle congratulazioni istituzionali del sindaco Calcinaro e dell'assessore allo sport Scarfini

FERMO – Regalo migliore non poteva esserci per una delle società sportive più longeve del territorio. Per la Don Celso Pallavolo, maschile di Fermo, il trentesimo anno di storia viene suggellato con la “ciliegina sulla torta”: ovvero la promozione in Serie C.

A congratularsi con società, staff e giocatori il sindaco Paolo Calcinaro che parla di “un’altra bella soddisfazione che viene data alla città ed al territorio con questo risultato che testimonia l’impegno, la passione e la dedizione di un gruppo di atleti e di un’associazione che ringrazio e che sono sempre d’esempio, il giusto riconoscimento per un lavoro costante e quotidiano che porta soddisfazioni”.

“Il coronamento di sforzi e sacrifici – dichiara l’assessore allo sport Alberto Scarfini –, i più vivi complimenti a tutta la Don Celso che onora la sua storia con questo traguardo atteso e conquistato con orgoglio. Una conquista sportiva come questa rende onore alla Città e conferma che lo sport a Fermo è sempre foriero di grandi risultati, di primati che si possono raggiungere con tanto impegno assolutamente ripagato”.

“Un risultato che è merito degli atleti, degli allenatori, dei dirigenti, delle famiglie e dei tifosi tutti in perfetta armonia – le parole del presidente Sergio Raccichini -. Un risultato desiderato e meritato. Un sincero ringraziamento a tutti quelli che hanno partecipato a questa avventura, ragazzi siete l’orgoglio della Don Celso e della città di Fermo. Abbiamo lavorato duro, in silenzio, portando a casa il miglior risultato fra tutte le società delle province di Ascoli e Fermo“.

Nel 2022 l’associazione si è unita con la società di Capodarco per la sola parte femminile, mentre il settore maschile è rimasto in capo alla Don Celso e allargata a nuovi allenatori dedicati a questa nuova fase del percorso societario intrapreso dopo 30 anni. La Don Celso ha avviato, ad inizio dell’attività agonistica, in inverno, un nuovo capitolo della sua storia con una nuova identità e soprattutto un nuovo logo coerente con l’attuale natura che cambia radicalmente la versione in uso dal 1992.

Sugli allori, dunque, la prima squadra che ha partecipato al campionato regionale di Serie D ed ha conquistato la categoria superiore. Collettivo composto da Lorenzo Luzi, Matteo Marchetti (liberi); Filippo Sarzana, Riccardo Bambozzi, Federico Flaiani (opposti); Daniele Bagnato, Simone Nasini, Andrea Gubbiotti, Lorenzo Romani (centrali); Marco Scorpecci, Manoj Quondamatteo (palleggiatori); Lorenzo Flaiani, Lorenzo Vita (anche preparatore atletico), Tofoni Umberto (schiacciatori); Franco Nardinocchi (allenatore); Armando Craia (dirigente).


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti