Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Si ribalta la porta del campetto e lo colpisce alla testa, ragazzino soccorso dall’eliambulanza

PORTO SANT'ELPIDIO - La piattaforma polifunzionale era chiusa per lavori di manutenzione, dei ragazzi sono entrati per giocare, il ferito ha battuto il capo a terra

di  Maikol Di Stefano

Bambino entra in un cantiere comunale e si fa male, immediato il trasporto in eliambulanza. L’episodio è avvenuto a Porto Sant’Elpidio, nel quartiere Corva, poco dopo le 18.30 quando un ragazzino 11enne, residente nella zona, si è introdotto insieme ad alcuni amici in un cantiere comunale, quello della piattaforma polifunzionale i cui lavori sono iniziati nei giorni scorsi, proprio come annunciato sulle righe di Cronache Fermane dal vicesindaco Andrea Balestrieri.

Una volta all’interno, il gruppetto ha iniziato a giocare a calcio utilizzando una delle porte presenti nel rettangolo, ma non fissate al terreno proprio perché in fase di manutenzione. Stando al racconto di alcuni testimoni, il ragazzino si sarebbe aggrappato alla traversa, il contrappeso improvviso ha così fatto in modo che la porta si sbilanciasse schiacciando l’11enne a terra. Nella caduta il piccolo ha anche battuto il capo. Immediato l’sos con l’arrivo dei mezzi della Croce Verde e quello di Icaro, che si è posato in un terreno ad alcune decine di metri di distanza. Una volta stabilizzato, il paziente è stato caricato in elicottero. Le sue condizione sono in fase di valutazione, avrebbe riportato un forte trauma cranico. E’ sempre rimasto cosciente, un elemento rassicurante che fa ben sperare in una pronta ripresa.

Sul posto immediato l’arrivo dell’amministrazione comunale col sindaco Massimiliano Ciarpella, in vicesindaco Andrea Balestrieri e l’assessore Enzo Farina che hanno subito svolto un sopralluogo nell’area del cantiere per approfondire cause e modalità dell’ingresso nell’area e del successivo incidente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti