facebook twitter rss

Avanti Montegranaro torna alla carica: «Scuola chiusa, bimbo torna a casa da solo e Ubaldi non risponde»

MONTEGRANARO - L'affondo del gruppo consiliare di opposizione: «Chiediamo da due anni di potenziare il trasporto scolastico per rispondere alle esigenze della scuola. Abbiamo chiesto più pullman e investimenti sul servizio di pre e post scuola: ci sono alunni che arrivano a lezione iniziata, altri che aspettano 15 minuti tra la fine delle lezioni e l' arrivo del pullman. Si interessa Ubaldi di tutto ciò?

«E’ notizia di qualche giorno fa l’ episodio denunciato da un gruppo di genitori che un bambino di otto anni sarebbe tornato a casa da solo dopo essere sceso dal pulmino e aver trovato la scuola chiusa ( L’ apertura degli edifici è prevista alle ore 7,45 ). Un fatto molto grave, se si pensa alle conseguenze che ciò poteva avere». Inizia così la critica mossa dal gruppo consiliare Avanti Montegranaro nei confronti dell’amministrazione cittadina, riguardo il servizio del trasporto scolastico.

«Si riporta inoltre un altro episodio in cui un alunno si sarebbe addormentato a bordo non scendendo alla sua fermata – continuano -. Le famiglie allarmate avrebbero segnalato quanto accaduto all’ Amministrazione, responsabile del servizio trasporti scolastici e assistenza minori. Però- e questo è davvero sconcertante- la mail sarebbe stata scritta con “ toni troppo accesi” tanto da meritare uno sdegnoso silenzio e nessuna risposta, cossicchè la protesta dei genitori è finita sulla stampa. Immaginiamo – e speriamo- che dopo il clamore chi di dovere abbia preso provvedimenti, dialogando con le famiglie e cercando una soluzione. Quello che preoccupa ancora una volta è l’ atteggiamento arrogante del Sindaco e della sua Giunta di fronte a critiche che vengono dai cittadini: si respingono puntualmente con insofferenza, quando non lanciando strali dai social, sempre aperti alla comunicazione purchè sia a senso unico. Ci aspettavamo in questi giorni che il primo cittadino spiegasse pubblicamente l’accaduto, rassicurasse le famiglie e spiegasse i rimedi messi in atto. E che si prendesse le sue responsabilità, una volta tanto. Niente di tutto ciò».

«Dai banchi dell’ opposizione chiediamo da due anni di potenziare il trasporto scolastico per rispondere alle esigenze della scuola – sono le proposte di Avanti Montegranaro – abbiamo chiesto più pullman e investimenti sul servizio di pre e post scuola: ci sono alunni che arrivano a lezione iniziata, altri che aspettano 15 minuti tra la fine delle lezioni e l’ arrivo del pullman. Si interessa Ubaldi di tutto ciò? Come può non sapere ad anno scolastico avviato quale sia l’orario di apertura degli edifici scolastici, nonché l’ inizio e la fine dell’orario delle lezioni? Ha considerato la possibilità di una Convenzione con la Scuola per un eventuale servizio di pre e post scuola? Dopo la sciagurata rinuncia al finanziamento per la costruzione del nuovo edificio delle scuole medie, abbiamo assistito al pasticcio sull’avvio della mensa al Capolugo e continuiamo a registrare una noncuranza per tutto ciò che riguarda scuola e istruzione. Curare la manutenzione di strade ed edifici è ordinaria amministrazione, ma non basta: i servizi devono essere adeguati e di qualità, tanto più dopo che se ne è aumentato il costo per le famiglie. Questo sindaco con le sue scelte ha già pregiudicato i nostri giovani alunni e continua a farlo. Ma non con il nostro silenzio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti