facebook twitter rss

Maltrattamenti e atti persecutori: pizzicato e arrestato dai carabinieri

FERMANO - L'uomo ha violato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Residente a Porto Sant'Elpidio, è stato arrestato dai militari dell'Arma a Pedaso

Nei giorni scorsi, a Pedaso i militari della locale Stazione dei Carabinieri, a seguito di un mirato servizio, hanno rintracciato e tratto in arresto un cittadino ucraino, classe 1984, residente a Porto Sant’Elpidio, già pregiudicato. L’arresto è stato eseguito in esecuzione di un provvedimento cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari, emesso dal Gip del Tribunale di Fermo, quale aggravamento della misura cautelare personale già in atto, in relazione a reiterate violazioni del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa dal reato di maltrattamenti e atti persecutori, cui era già sottoposto.

Dopo le formalità di rito, il soggetto è stato tradotto presso il proprio domicilio, dove permarrà in regime di arresti domiciliari. L’Autorità Giudiziaria è stata informata dalla Stazione di Pedaso. I cittadini sono invitati a segnalare eventuali illeciti al numero di emergenza 112 o presso le sedi dei Comandi Stazione sul territorio, partecipando così attivamente alla sicurezza. I Carabinieri ribadiscono l’importanza di denunciare tempestivamente episodi di violenza domestica e si impegnano a garantire il pieno rispetto dei diritti e della sicurezza delle vittime. E’ possibile consultare i consigli utili pubblicati sul sito dell’Arma dei carabinieri a questo utile e specifico link.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti