Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Taglio del nastro per “Segreta”: la moda per una donna di classe e moderna sulle orme di “Mina Boutique” (Le Foto)

PORTO SAN GIORGIO - Taglio del nastro, ieri pomeriggio alle 17, sul lungomare Gramsci centro per il negozio di abbigliamento della giovane Greta Zamboni che raccoglie il testimone di Mina Boutique, la storica attività, rivolgendosi però anche e soprattutto ad un target più giovane, con capi d'abbigliamento pensati per una donna che vuole esprimere se stessa con originalità e classe

In un sabato pomeriggio con un bel sole primaverile, ha aperto i battenti, ieri pomeriggio, “Segreta”, il negozio che raccoglie il testimone dello storico “Mina Boutique”.

Alla presenza del sindaco Valerio Vesprini, da oggi dunque rivive lo storico negozio che si affaccia sul lungomare Gramsci centro di Porto San Giorgio ma con un nuovo nome ed una rinnovata veste. Ora sarà, dicevamo, “Segreta” ed a prendere in mano le redini dell’attività sarà Greta Zamboni, 24 anni, nipote della precedente proprietaria, Guglielmina Bastia, da tutti conosciuta proprio come Mina.

«Ho ripreso l ‘attività di mia nonna – commenta Greta – è stata lei a trasmettermi questa passione. Nel momento in cui ha deciso di lasciare l’attività, ho voluto prenderla in mano, cercando di dare continuità a questo negozio storico di Porto San Giorgio».

Un negozio in cui Greta ha passato, fino a qualche mese fa, praticamente tutta la sua vita, dall’infanzia all’adolescenza, e all’interno del quale nei pomeriggi aiutava sua nonna. «Ho vissuto qui dentro, mi è sempre piaciuto lavorare a contatto con la gente e adesso ne avrò l’opportunità con un negozio tutto mio».

L’idea è di mantenere in parte lo stile che caratterizzava “Mina Boutique”, ma di rivolgersi anche e soprattutto ad un target più giovane, pensato per una donna che vuole esprimere se stessa con originalità e classe. I capi d’abbigliamento, infatti, sono unici, vengono scelti personalmente da Greta al fine di valorizzare al massimo la donna moderna per renderla unica e ricercata nello stile per ogni occasione. «Sono molto contento del fatto che Greta abbia riaperto questo negozio storico del centro – afferma entusiasta il sindaco Valerio Vesprini, al taglio del nastro – in un momento non facile per il commercio. Voglio ringraziare lei, per il suo coraggio e il suo entusiasmo, un grazie per aver deciso di portare avanti questa attività commerciale nel segno dell’ottimismo  del rinnovamento» che porterà Greta Zamboni ad attivare, da qui a breve, anche la vendita e-commerce.

 

(spazio promo-redazionale)

Mina Boutique diventa “Segreta”: passaggio del testimone per lo storico negozio di abbigliamento sinonimo di moda ed eleganza. La lettera alle clienti


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti