Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

“Zamora” di Neri Marcoré non proiettato a P.S.Elpidio: botta e risposta al vetriolo tra Pd e Ciarpella

PORTO SANT'ELPIDIO - Si chiama “Zamora” la nuova opera dell’artista elpidiense, nell’occasione anche regista, che lo scorso weekend ha debuttato al box office. Presente in tante sale marchigiane, tra cui il Multiplex Super8 di Campiglione di Fermo, ma non a Porto Sant’Elpidio. Tanto è bastato per spostare l’attenzione dal cinema alla politica

Neri Marcorè

di Maikol Di Stefano

Neri Marcorè esce al cinema ma il film diventa un caso politico a Porto Sant’Elpidio. Si chiama “Zamora” la nuova opera dell’artista elpidiense, nell’occasione anche regista, il quale nello scorso weekend ha debuttato al box office. Presente in tante sale marchigiane, tra cui il Multiplex Super8 di Campiglione di Fermo, ma non a Porto Sant’Elpidio. Tanto è bastato per spostare l’attenzione dal cinema alla politica. «Eh già, l’arte non ha colore politico, tanto meno il cinema. Lo sa bene Andrea Agostini, presidente di Fondazione Marche Cultura, che ha subito dato il suo supporto alla Fondazione Gabbiano di Senigallia per un 10 aprile tutto da vivere insieme con Zamora. Il primo film di Neri Marcorè regista sarà sugli schermi delle principali sale marchigiane. – scrive l’ex assessore al turismo della città, Patrizia Canzonetta – Un mini tour di Neri tra alcune sale Acec della regione Marche, dove incontrerà gli spettatori per confrontarsi con loro sulla sua prima esperienza dietro la macchina da presa. Purtroppo per i concittadini di Marcorè, che è elpidiense, sono tutte nel nord della Regione».

Una diatriba alla quale si aggiunge anche l’ex vicesindaco di Civitanova Marche e volto del Pd marchigiano, Giulio Silenzi. «Marcorè, figura amata e legata a Porto Sant’Elpidio dove è nato e ha vissuto a lungo con i suoi genitori, rappresenta una risorsa nazionale. La sua opera avrebbe potuto promuovere il territorio, ma ciò non è avvenuto. Purtroppo per la destra al potere qui nei nostri Comuni tutti quelli che non la pensano come loro diventano nemici, avversari che vanno combattuti. Il film di Marcorè che è uscito in quasi tutte le sale cinematografiche e che ha fatto parlare di “successo” sarebbe potuta essere per Porto Sant’Elpidio e la nostra zona un’occasione unica di promozione e valorizzazione del territorio con una anteprima che doveva essere organizzata con Marcorè protagonista – attacca Silenzi – Il sindaco di Porto Sant’Elpidio non si sottrae a questa logica a danno delle nostre comunità. La faziosità, la mancanza di visione fa commettere danni enormi ed è un danno non valorizzare per il nostro territorio un grande attore – e oggi regista – come Neri Marcore».

Una polemica che ha radici ben salde che riportano alla querelle sulla direzione artistica del teatro cittadino da parte dell’attore marchigiano. La sua sostituzione lo scorso novembre ha riempito le pagine dei giornali regionali e nazionali. Oggi quindi “Zamora” serve solo a gettare nuova benzina su un fuoco appena affievolito. Ma la replica del sindaco Massimiliano Ciarpella non si fa attendere: «Scopro dai social e da qualche ex amministratore del Maceratese con velleità da editorialista che sarebbe competenza del sindaco gestire la programmazione delle sale cinematografiche della città. Sarebbe colpa mia, quindi, se il multisala di Porto Sant’Elpidio, e personalmente me ne dispiace, non ha previsto la proiezione del nuovo film Zamora, esordio alla regia di Neri Marcorè. È imbarazzante farlo, vista l’assurdità dell’accusa, ma a quanto pare è necessario puntualizzare che il sindaco non interviene nelle scelte di un’azienda privata. Non decide quali film saranno proiettati al cinema come non ha voce in capitolo nei menu dei ristoranti o nei prodotti in vendita nei negozi. Eppure, questo basta a qualcuno per parlare di “faziosità, superficialità, ignoranza, intenzione di azzerare esperienze culturali di valore” e altre amenità. Spiace che ancora una volta si strumentalizzi la figura di uno splendido artista come Neri Marcoré per una battaglia politica senza senso. Neri è uno dei figli migliori della nostra città ed un orgoglio per tutta Porto Sant’Elpidio. Se a qualcuno interessa, non ho ancora avuto modo di vedere il suo ultimo film, ma lo farò molto presto e sono sicuro che confermerà il talento e l’intelligenza a cui ci ha abituati”. Una serie di stoccate dove ad oggi, riecheggia forte un solo silenzio però, quello da artista, quello di Marcorè.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti