Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Comportamenti molesti all’interno di un bar e insulta i carabinieri: denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale

PORTO SANT'ELPIDIO - Il soggetto in questione è un uomo di 33 anni di nazionalità ucraina e con precedenti penali. I comportamenti del soggetto saranno oggetto di approfondimento per valutare una proposta di Daspo urbano

In una recente operazione svolta, i Carabinieri hanno evidenziato l’importanza della loro presenza nella prevenzione e repressione delle violazioni all’ordine pubblico, in particolare nei locali pubblici. Durante un intervento mirato a garantire la sicurezza e la serenità all’interno dei locali pubblici, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti presso un bar di Porto Sant’Elpidio, dove era stata segnalata la presenza di una persona molesta. Il proprietario del locale aveva richiesto l’intervento dei Carabinieri per gestire la situazione. Il soggetto in questione, un uomo di 33 anni di nazionalità ucraina e con precedenti penali, si è reso protagonista di oltraggio a pubblico ufficiale. Manifestando una chiara insofferenza nei confronti del controllo di polizia, l’uomo ha rivolto ai militari intervenuti frasi oltraggiose e lesive dell’onore e del prestigio, in presenza di altre persone all’interno del locale. All’esito degli accertamenti, il soggetto è stato deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.

«Questa azione sottolinea l’impegno incessante dei Carabinieri nella prevenzione delle condotte antisociali e nella repressione dei comportamenti illeciti – affermano i militari dell’Arma -. La presenza e l’azione tempestiva dei Carabinieri nei locali pubblici non solo dissuadono potenziali trasgressori, ma riaffermano anche l’importanza del rispetto verso le istituzioni e i principi di convivenza civile. La sicurezza dei locali pubblici è una priorità che richiede la collaborazione tra gestori, clienti e forze dell’ordine. Attraverso interventi mirati e una vigilanza costante, i Carabinieri continuano a essere un pilastro fondamentale nella prevenzione e nel contrasto di attività illecite».

I comportamenti del soggetto saranno oggetto di approfondimento per valutare una proposta di Daspo urbano che mira a sanzionare la condotta di chi ostacola l’accesso e la libera fruizione di determinati luoghi pubblici, e in generale si propone di contrastare il degrado urbano comportato da condotte quali bivacchi non autorizzati, accattonaggio, comportamenti molesti da parte di soggetti in stato di ubriachezza, etc. In estrema sintesi, il Daspo urbano comporta l’allontanamento del trasgressore e l’irrogazione ai suoi danni di una sanzione pecuniaria. È punita, altresì, l’eventuale reiterazione della condotta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti