facebook twitter rss
Il Punto 1
  • Disastro sportivo nelle Marche, più che i soldi mancano le idee

    SPORT – L’Ascoli si è aggiunta alla ‘lista dei cattivi’, dietro a Fermana e Vl Pesaro. L’Ancona non va certo a gonfie vele. L’unica a esultare è la Yuasa Battery. La disponibilità economica sicuramente è utile ma a servire davvero sono le idee brillanti ed i progetti virtuosi

    13 Maggio 2024
  • «Sanità, se lo Stato non garantisce le cure viene meno ai suoi doveri istituzionali»

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli sul mondo della Sanità di oggi: «Uno Stato che si dice civile non può non garantire una terapia, un esame diagnostico, una prestazione a un cittadino: che si vede “dirottato”, specie in caso di urgenza, verso le strutture private»

    12 Maggio 2024
  • “Il valore della diversità. L’ebraismo nelle Marche”: documenti “per non dimenticare” esposti all’Archivio di Stato (Le Foto)

    FERMO – Il percorso della mostra passa attraverso la storia di alcuni ebrei marchigiani, i cui racconti di persecuzione ancora oggi sono vere e proprie testimonianze dell’orrore di quel periodo, impossibile da dimenticare. In mostra anche rari documenti sul campo di Servigliano

    7 Maggio 2024
  • «Sulla inclusione scolastica: l’ignorante parla, l’intelligente dubita, il saggio tace»

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli: «Per quanto mi riguarda, di là da ogni considerazione (troppo breve è lo spazio che mi è concesso…), nella convinzione che sia indispensabile rivedere il sistema della inclusione (non solo in ambito scolastico) dei soggetti “deboli”, mi limito ad aggiungere, (anche) come padre di soggetto “diversamente abile”, che mi batterò fino alla fine perché siano assicurate l’attenzione e le tutele che competono a tutti, indiscriminatamente: in particolare, a chi è finito nel mirino dell’altrui insipienza; a quelle persone, che debbono vivere la loro vita in un contesto, che ne sostenga i bisogni, e ne apprezzi la  potenzialità, E, soprattutto, ne valorizzi la unicità».

    5 Maggio 2024
  • «Il Bel Paese…al capolinea»

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli: «Oggi chi pensa è bandito dal “giro”, quando non messo alla berlina: tutto va uniformato a un cliché preconfezionato, e, per alcuni (invero un considerevole stuolo…), “premiato” con cachet da capogiro. I cervelli allora scappano, se possono. La gente è allo stremo, non riesce più a tirare avanti. I senzatetto aumentano, come, nell’indifferenza della gente “per bene”, aumentano i “nuovi” poveri. E, di converso, gli inutili “manifesti” politico-elettorali»

    28 Aprile 2024
  • La lotta alla violenza di genere parta dalle scuole e faccia rete. Il prefetto D’Alascio alla giornata di formazione della rete territoriale

    FERMO – Dalla prefettura: «La normativa, soprattutto la più recente in materia di Codice Rosso, si muova nell’ottica di offrire massima assistenza e cura alle vittime di violenza e di rafforzare il sistema di prevenzione. Ha anche evidenziato come l’endemico fenomeno della violenza di genere non possa trovare risposta soddisfacente nella norma senza l’intervento delle prime e più importanti formazioni sociali entro le quali si forma la personalità dei giovani, ovvero la famiglia e la scuola. Il Prefetto, in conclusione, ha ribadito l’importanza dell’iniziativa odierna, invitando tutti i presenti e i partecipanti a condividere le proposte per la promozione di procedure e strategie condivise volte a rafforzare le politiche di contrasto alla violenza contro le donne»

    23 Aprile 2024
  • «Bulimia anoressica» La contraddizione sul cibo nell’analisi di Giuseppe Fedeli

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli: «ricchi baccanali da un lato, e digiuni off-limits dall’altro. In questa dimensione “bipolare” non può più essere ricomposto l’io, diviso dalla spada di Salomone. Avranno un bel daffare gli strizzacervelli quando vedranno queste povere larve, adolescenti ridotti in un miserevole stato da adulti frustrati che, per vendicarsi contro un destino ingrato, proiettano l’immagine di un ego inutilmente rincorso sui figli, vittime immolate sull’altare del pensiero unico. A meno di un’insurrezione del pensiero, la fermata è dietro l’angolo». 

    21 Aprile 2024
  • «La religione del “copia e incolla”. C’est plus facile…»

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli: «All’esito di una temibilissima (lasciando perdere il politichese…) eterogenesi dei fini, il “copia e incolla”, tra cleptomania e ideologia, accampa sul proscenio della (sub)cultura personalità quando banali, quando inquietanti»

    14 Aprile 2024
  • «Lo slang giovanistico» nell’analisi di Giuseppe Fedeli

    L’ANALISI di Giuseppe Fedeli: «Non saper più nominare (dare il nome “proprio” a)i sentimenti, talché non è possibile farsi capire -anche da chi parla lo stesso linguaggio, ahilui! invischiato nella stessa ragnatela!…-, con conseguente deficit di investimento emotivo ergo di relazionalità. E questo, non è chi non veda, costituisce un limite di non poco conto: perché, se è vero che il linguaggio è la casa dell’essere (Heidegger), e se esso è lo strumento per allacciare un dia-logo con l’altro, in difetto dei mezzi a ciò deputati, il confronto verbale sconterà sempre una carenza di fondo, con l’effetto di vanificare (ovvero complicare) ogni sforzo in tal senso»

    7 Aprile 2024
  • L’ultima tragedia sulla A14: basta con le frasi fatte e le promesse

    DOPO L’ENNESIMO inferno che si è scatenato nel tratto piceno dell’autostrada, al confine sud con quello fermano, da anni quasi impercorribile tra i cantieri e l’impressionante media giornaliera di incidenti, c’è spazio solo per il cordoglio e la vicinanza alle persone rimaste coinvolte. Parole e promesse: già lanciata la corsa a futuri incontri, focus, seminari, convegni, tavoli e summit

    5 Aprile 2024

X